Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Inaugurata Sapori Pro Loco

Turismo
15 maggio 2016

La grande festa dopo il maltempo

a cura della redazione
Dopo l'annullamento della giornata di sabato, al via la grande kermesse che unisce gusti, cultura e turismo. Guarda le foto on line
CONDIVIDI
14363
Sapori Pro Loco 2016 (ph. Foto Petrussi)
Turismo
15 maggio 2016 della redazione

Ha preso avvio la 15ma edizione di Sapori Pro Loco, la grande manifestazione delle eccellenze enogastronomiche del Friuli Venezia Giulia a Villa Manin. Sono 111 i piatti tipici proposti a prezzi popolari da 43 Pro Loco insieme a vini del territorio e birre artigianali. Prima del taglio del nastro nell’Enoteca regionale gestita dalle Pro Loco di Buttrio e Bertiolo, gli interventi delle autorità nello Spazio incontri, allestito con le sede dell’Italian Chair District di Manzano, in un’ottica sinergica tra prodotti regionali. La mattinata è stata allietata dalle note della Nuova Banda di Orzano.

“Enogastronomia – ha dichiarato Valter Pezzarini, presidente del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia a capo del gruppo organizzatore –, cultura e turismo si uniscono in questa nostra grande vetrina. Quest’anno siamo partiti con un giorno di ritardo, visto che tra risoluzione di alcune questioni logistiche e maltempo il sabato è saltato, ma grazie al lavoro e alla disponibilità di tutti, a partire da quella delle istituzioni e dei nostri 1.200 volontari, ora Sapori Pro Loco e pronto a vivere questa domenica e il prossimo fine settimana dal 20 al 22 maggio”.

Saluti sono stati portati da Piero Colussi, che a fine mese lascerà l’incarico di sovrintendente di Villa Manin e che ha ricordato l’ottimo rapporto con le Pro Loco regionali nonché le 240 mila persone accolte dalle mostre in Villa durante i suoi tre anni di mandato. Il sindaco di Codroipo Fabio Marchetti ha citato i recenti lavori di ritinteggiatura delle esedre della Villa e che ci vorrebbero tante Sapori Pro Loco perché il complesso dogale sia vissuto 365 giorni l’anno. Paolo Stefanelli direttore dell’Ersa ha ricordato i 7 percorsi con degustazione organizzati per valorizzare i prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia all’interno di Sapori Pro Loco. Carlo Piemonte, direttore dell’Italian chair district, ha rimarcato il valore dei prodotti di eccellenza del territorio, sedie e sapori, che s’incontrano mentre il consigliere della Provincia di Udine Alberto Guerra ha detto che da un recente calcolo del suo ente le Pro Loco han saputo “investire” con il loro lavoro e passione 200 mila euro di contributi creando un volano di oltre 13 milioni di euro. Giuseppe Morandini presidente della Cassa di risparmio del Friuli Venezia Giulia, main sponsor della manifestazione, ha ricordato di essere un grande “tifoso” di Sapori Pro Loco e ha invitato tutti a lasciarsi guidare nei ricordi assaggiando i gusti di un tempo.

Conclusioni del vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello. “Vedere tutte insieme qui – ha dichiarato – le nostre eccellenze agroalimentari, industriali e del territorio ci ricorda che la maniera vincente per farci percepire come Friuli Venezia Giulia nel mondo è quella dell’unità, senza proposte frastagliate. Le Pro Loco si dimostrano ancora una volta centrali non solo per il turismo ma anche per il volontariato e la coesione sociale specialmente nei piccoli borghi”.

Neanche qualche goccia di pioggia caduta nel pomeriggio ha fermato la festa, con numerose persone che hanno affollato gli stand per assaggiare le pietanze e lo Spazio incontri per il percorso con l’Ersa sulle birre artigianali insieme al Centro di ricerca e innovazione tecnologica in agricoltura. Ora ci si rimetterà al lavoro per il gran finale dal 20 al 22 maggio.

 
Commenti (0)
Comment