Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Missione in Montenegro e Croazia

Attualità
25 febbraio 2016

Una rete con le comunità italiane dei Balcani

di Federica Zar
Viaggio di una delegazione dell'Università Popolare di Trieste per definire programmi futuri di collaborazione. A Podgorica, Zara, Spalato e Buie gli incontri decisionali.
CONDIVIDI
13059
Fabrizio Somma e Alessandro Rossit durante la visita alla Comunità degli Italiani di Buie, con la Presidente Adriana Antonini e Antonella Stokovic (ph. Aps Comunicazione)
Attualità
25 febbraio 2016 di Federica Zar

Una missione istituzionale in Montenegro e in Croazia, paesi di riferimento dell’azione dell’Università Popolare di Trieste a sostegno della promozione della lingua e della cultura italiana: Podgorica, Zara, Spalato e Buie le tappe degli incontri effettuati in cinque giorni. Un’occasione – sottolinea il presidente Fabrizio Somma al suo rientro a Trieste – per fare il punto con i responsabili delle rispettive Comunità italiane e definire i programmi futuri.

In Montenegro, insieme al direttore generale dell’Upt Alessandro Rossit – continua Somma – in una riunione alla nostra Ambasciata a Podgorica con il vice ambasciatore d'Italia in Montenegro, Antonella Fontana, e il presidente della Comunità Italiana a Cattaro, Aleksandar Dender, si è parlato di iniziative culturali capaci di coinvolgere i giovani connazionali nelle attività della Comunità e di nuovi corsi di italiano da attivare su tutto il territorio montenegrino, con il sostegno dell’Ambasciata e il supporto operativo dell’Università Popolare di Trieste. Fra le nuove iniziative, il presidente Dender ha anticipato l’allestimento della mostra di Leonardo Bellaspiga “Sulle ali della Bora, nel ruggito del Leone. Da Trieste e Cattaro sulla rotta di Venezia” e l’organizzazione del concerto “Canto Libero” in ricordo di Battisti e Mogol.

Nell’incontro alla Comunità degli Italiani di Zara – spiega Somma – la presidente Rina Villani ha illustrato le modalità di conduzione della Scuola italiana dell’infanzia “Pinocchio” e l’avvio, dallo scorso mese di settembre, della seconda sezione d'asilo per un totale di quaranta giovani alunni.

Con la presidente della Comunità Italiana a Spalato, Giovanna Asara, e con la vicepresidente, Antonella Tudor – conclude il presidente dell’Università Popolare di Trieste – dopo la visita e una riunione nella sede della Comunità con i connazionali di quella prestigiosa sede italiana in Dalmazia, abbiamo verificato le problematiche logistiche per la tappa a Spalato del concerto “Canto Libero”, in programma il prossimo 20 marzo al Teatro HNK Split, organizzato dal Consolato Generale Italiano a Fiume, Università Popolare di Trieste, Unione Italiana e Comunità degli Italiani di Spalato. Mercoledì scorso, infine, una visita istituzionale alla Comunità degli Italiani di Buie, accolti dalla Presidente Adriana Antonini, insieme ad Antonella Stokovic, ha concluso la missione.

Commenti (0)
Comment