Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Incontro martedì a Cussignacco

Società
31 ottobre 2014

Perché uomini e donne tradiscono?

di Moira Cussigh
La psicologa Anna Degano spiegherà le motivazioni e le ripercussioni dell'infedeltà nella coppia.
CONDIVIDI
7552
La psicologa Anna Degano
Società
31 ottobre 2014 di Moira Cussigh

Il tradimento è una delle esperienze più dolorose e destabilizzanti della vita, è un evento che ha il potere di incrinare il nostro amor proprio e la nostra autostima; ci fa sentire messi da parte, da un uomo o una donna che hanno guardato, desiderato, voluto e avuto un’altra persona che non siamo noi. L’infedeltà è ormai un fenomeno molto diffuso, reso ancora più semplice, negli ultimi decenni, dalle nuove tecnologie, tanto da esser nata la necessità di coniare il termine “tradimento virtuale”.

Su tutto ciò si discuterà, con la dottoressa Anna Degano, psicologa-psicoterapeuta, presidente di Aspic Fvg (Associazione per lo Sviluppo Psicologico dell'Individuo e della Comunità), martedì prossimo alle 20.30, alla 5° Circoscrizione di Cussignacco, in via Veneto 164.

Ma dove comincia l’infedeltà? Quando si passa all’azione o quando si inizia a desiderare un’altra persona? E chi rimanendo all’interno di una coppia, quasi come una forzatura, tradisce se stesso? Venir meno a un impegno, deludere la fiducia di una persona, infrangere un patto, deludere le aspettative, tutto ciò è implicato in un tradimento. Ma nell’esperienza di tradire o essere traditi può anche diventare un’occasione di crescita, per migliorare se stessi e il proprio rapporto.

Quando ci si innamora – spiegherà la dottoressa Degano – si pensa che possa durare per sempre, e che l’uomo o la donna che abbiamo accanto non potrà mai farci del male. Dopo la scoperta di un avvenuto tradimento, invece, si prende consapevolezza di avere accanto a sé una persona che pensavamo di conoscere bene, ma che invece si manifesta in una veste nuova. Ciò può far crollare ogni certezza rispetto al proprio rapporto, fa scendere dal piedistallo e sperimentare la precarietà della relazione e dei sentimenti che l’altro prova. È il momento in cui il “porto sicuro“ si trasforma in un posto non più tanto sicuro, il momento in cui si inizia a non dare più nulla per scontato.  

Altrettanto sconvolgente può essere, non solo subire un tradimento, ma anche compierlo; ci sono persone che non riescono a rimanere fedeli, o quando meno se lo aspettano compiono un tradimento, mentre fino a un momento prima il pensiero su se stessi era “io non lo farei mai”.

 

Info: Segreteria Aspic Fvg 0432 547168, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13. 

Commenti (0)
Comment