Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Grazie a stanziamenti regionali e provinciali

Attualità
19 marzo 2014

Udine, 213 mila euro per la raccolta differenziata

a cura della redazione
Destinati ai Comuni virtuosi del territorio. Prime rendicontazioni a Talmassons, Corno di Rosazzo, Lestizza e Ruda
CONDIVIDI
4662
Contributi in arrivo per i Comuni virtuosi nella raccolta differenziata
Attualità
19 marzo 2014 della redazione

Grazie allo stanziamento di 213 mila euro da parte della Provincia di Udine, molti Comuni del territorio in cui la raccolta differenziata dei rifiuti urbani ha superato il 50 per cento sono riusciti a ottenere  contributi economici, come confermato dalle rendicontazioni che stanno giungendo in  queste settimane (per ora quelle dei comuni di Talmassons, Corno di Rosazzo, Lestizza e Ruda).

La giunta provinciale aveva destinato gli incentivi concessi nel 2013 (spettanti nell’anno di produzione 2010), per intervenire sul problema della raccolta differenziata degli oli esausti di tipo domestico, al fine di garantire un intervento il più possibile uniforme sul territorio provinciale.

L’importo assegnato dalla Regione era pari a 96 mila euro, mentre quello stanziato da Palazzo Belgrado ammontava a 103 mila euro, per un totale di 213 mila euro appunto.

L’incentivo è stato indirizzato all’acquisto di contenitori di oli esausti per la raccolta dei residui oleosi di tipo domestico: la dispersione dell’olio vegetale esausto è un potente inquinante e anche laddove esistano impianti fognari adeguati, i residui oleosi provocano inconvenienti, giungendo anche a pregiudicare il corretto funzionamento dei depuratori.

L’amministrazione provinciale, negli anni precedenti, aveva erogato altri contributi ai Comuni virtuosi per le quote di raccolta differenziata: oltre 25 mila euro a Codroipo, dove è stato realizzato un impianto di videosorveglianza nell’area del centro di raccolta per i rifiuti e l’acquisto di cestini per la differenziata; oltre 12 mila euro a Pagnacco per lavori di pavimentazione dell’area scoperta sterrata nel centro comunale di raccolta rifiuti; 9 mila euro a Pasian di Prato per la sistemazione della piazzola ecologica di Colloredo di Prato, oltre a fondi, dai 400 euro per l’acquisto di bidoncini fino ai 5 mila euro per composter-cassonetti, contenitori-navetta o impianto di automazione ai Comuni di Aquileia, Camino al Tagliamento, Coseano, Degnano, Moimacco, Palmanova, Rive d’Arcano, Torviscosa, Trivignano, Visco.

Commenti (0)
Comment