Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Esodo

Un monologo con musiche e canzoni sul dramma del 1947
35935
Simone Cristicchi (© Ambra Vernuccio)
Polcenigo

Teatro Comunale
04/10/20
16 e 20.45

Altre date

05/10/20 - Udine

Simone Cristicchi con Magazzino 18 ha vinto per due stagioni consecutive il premio del pubblico come miglior spettacolo delle stagioni ERT. Il cantattore romano ritornerà in Friuli con Esodo, spettacolo nel quale affronta nuovamente il tema dell’esodo istriano-dalmata del 1947. Il monologo con musiche e canzoni farà tappa domenica 4 ottobre a Polcenigo – doppia replica alle ore 16 e alle 20.45 – per poi approdare al Teatro Palamostre di Udine lunedì 5 ottobre alle 20.45 per la stagione teatrale promossa dalla Fondazione Luigi Bon e dall’ERT.

Al Porto Vecchio di Trieste c’è un luogo della memoria particolarmente toccante: il Magazzino n. 18. Racconta di una pagina dolorosa della storia d’Italia, di una complessa vicenda del nostro Novecento resa ancora più straziante dal fatto che la sua memoria è stata affidata non a un imponente monumento ma a tante, piccole, umili testimonianze che appartengono alla quotidianità.
Il Magazzino n. 18 conserva sedie, armadi, materassi, letti e stoviglie, fotografie, giocattoli, ogni bene comune nello scorrere di tante vite interrotte dalla storia, e dall’Esodo: con il Trattato di Pace del 1947 l’Italia perse vasti territori dell’Istria e della fascia costiera, e circa 300 mila persone scelsero di lasciare le loro terre natali destinate a non essere più italiane. Non è difficile immaginare quale fosse il loro stato d’animo, con quale e quanta sofferenza intere famiglie impacchettarono le loro cose lasciandosi alle spalle le case, le città, le radici. Simone Cristicchi darà voce a quegli oggetti, evocando con musica e parole, le tante piccole storie che portano con sé.  

 

A Polcenigo lo spettacolo è il recupero della serata non andata in scena lo scorso marzo: gli abbonati alla rassegna di Polcenigo per il 2019/2020 potranno utilizzare il tagliando della stagione, i biglietti restanti saranno messi in vendita dal 1. al 4 ottobre in Teatro (ore 16-19.30). Per la replica udinese i biglietti saranno in vendita da lunedì 7 settembre presso la Fondazione Luigi Bon (da lunedì a venerdì 17.00 -18.30, il sabato dalle 9.30 alle 12.00, telefono 0432 543049).