Gorizia celebra l’alpinista Julius Kugy

Condividi

A 80 anni dalla morte, Palazzo Coronini ospita una mostra dedicata al “Poeta delle Giulie” e a donne speciali

Tempo di lettura: 2 minutes
Condividi

La presentazione della mostra con le autorità

Nel 2024 si sono celebrati gli ottant’anni dalla morte di un illustre personaggio: l’alpinista, botanico, filarmonico e scrittore Julius Kugy, che nacque a Gorizia il 19 luglio del 1858, in uno degli edifici annessi al Palazzo Coronini Cronberg.

Proprio in virtù di tale legame la Fondazione Palazzo Coronini Cronberg intende celebrare il “Poeta delle Giulie”, proponendo una mostra che racconti la sua vita, la sua passione per la musica e la botanica, la sua peculiare visione della montagna e dell’alpinismo.

Ma le storie di montagna a Palazzo Coronini non riguardano solo Kugy: nell’archivio fotografico della Fondazione sono state trovati tre scatti del 1909 che ritraggono la contessa Carmen Coronini Cronberg in vetta.

Non solo Kugy

Queste immagini hanno offerto lo spunto per raccontare il ruolo delle donne “di” e “in” montagna negli anni coevi a Julius Kugy, dalle sorelle Grassi di Tolmezzo, che armate di coraggio e intraprendenza scalarono il “Monte Canino” nel 1879, alle portatrici,  comuni donne “di montagna” di cui non si conoscono i nomi ma che accompagnarono gli alpinisti Ottocento, portando sulla vetta pesanti materiali e vettovaglie. Acquisirono fama soprattutto durante la Prima guerra mondiale tanto che, a una di loro, venne conferita la medaglia al valore.

Mediante un’esperienza sensoriale fatta di immagini, frasi, profumi e suoni, la mostra Storie di Montagna a Palazzo Coronini. Julius Kugy e donne in quota propone un viaggio verso le alte terre, percepite non soltanto come scenari geografici ma anche come luoghi nei quali le persone di cui parleremo hanno conosciuto l’umiltà, la resilienza, l’arte di superare i propri limiti o di accoglierli con serenità. Questa mostra è un tributo alla loro eredità, un invito a spaziare oltre l’orizzonte e a scoprire, nelle altezze come nelle profondità della storia, le inesauribili potenzialità dell’essere umano.

La mostra si inaugurerà il 7 giugno alle ore 17 e sarà visitabile dall’8 giugno al 6 gennaio 2025, da mercoledì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Visited 35 times, 1 visit(s) today
  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

10 Lug 2024
Categorie

Comune

Gorizia

Studenti italiani e austriaci in trincea con gli Alpini

Conclusa a Fogliano Redipuglia la progettualità della Sezione ANA di Palmanova: ripercorsa la storia a...

Medicina del lavoro: nuove strumentazioni a Trieste

Presentati il nuovo "laser ablation" e l'analizzatore di metilmercurio: individuano e analizzano metalli inquinanti nell'ambiente...

Aiello: diminuisce la tassa sui rifiuti

Il Comune ha deciso di abbassare la TARI rispetto all'anno precedente. Diminuzione del 4% sulle...

Premio Casanova ad Alessandro Marzo Magno

Cerimonia di consegna al Teatro di Verzura del Castello di Spessa, nell'ambito del "Gala Puccini"...
Tutti gli articoli