Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Paesaggi che cambiano, mostra a Palmanova

Sei grandi opere a parete realizzate da artiste friulane
Palmanova

Polveriera Napoleonica Garzoni
28/01/23
venerdì 15-18, il sabato e domenica 10-12/15-18

Altre date

05/02/23 - Palmanova

Doppia inaugurazione sabato 21 gennaio per la conclusione del progetto del DARS – Donna Arte Ricerca Sperimentazione di Udine: a Palmanova alle ore 11 alla Polveriera Napoleonica Garzoni e a Gorizia alle ore 18 al Museo di Santa Chiara.

La mostra a Palmanova sarà visitabile con ingresso libero fino al 5 febbraio 2023, il venerdì dalle 15 alle 18, il sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Il DARS - Donna Arte Ricerca Sperimentazione ha ideato, all'interno dell'attività culturale 2022 incentrata sulla VI rassegna internazionale biennale del Libro d'Artista “Come un racconto – Allievi&Maestri” rivolta alle giovani generazioni (14-35 anni), la sezione a tema Paesaggi che cambiano – Changing landscapes accogliendo la proposta della Regione FVG di realizzare azioni da concepire come percorsi di avvicinamento a “GO!2025 / Nova Gorica - Gorizia / Capitale europea della cultura”. Oltre all'inserimento della tematica all'interno del bando di concorso “Come un racconto”, definito per la partecipazione delle allieve e degli allievi dei Licei e delle Accademie di Belle Arti italiane ed europee, l'evento è stato sviluppato proponendo ai partner sei mostre disseminate in regione, lanciando un bando di Mail Art / Arte Postale e redigendo il terzo Manuale didattico di buone pratiche. Un'attività espositiva imponente che si è svolta nell'arco di oltre 6 mesi, ha coinvolto 11 partner nazionali ed internazionali, ha interessato 5 diverse località della regione (Gorizia, Palmanova, Pesariis, Pordenone e Udine) presentando in gallerie pubbliche e private un totale di 221 artiste/i che hanno presentato 27 opere e 174 Libri d'Artista più 318 cartoline ricevute per la Mail Art.

A Palmanova, nello spazio della Polveriera Napoleonica Garzoni, vengono esposte, per la prima volta, sei grandi opere a parete che comprendono dipinti, fotografie, arazzi e installazioni realizzate da artiste friulane che esprimono la loro visione sui confini. Si potranno ammirare le opere di Paola Bellaminutti, Silvia Collavino, Silvana Croatto, Manuela Galli, Antonella Peresson e della giovanissima fotografa palmarina Camilla Iussa invitata dal DARS che è da sempre impegnato a dare voce e spazio alle nuove generazioni di creative/i.

Queste sono affiancate da otto Libri d'Artista, selezionati appositamente per il tema trattato, e realizzati nell'ambito della rassegna “Come un racconto” da studenti delle Accademie di Belle Arti di Bologna, Lecce, Palermo, Roma e della Facoltà di Belle Arti della prestigiosa Università Complutense di Madrid (Spagna). Infine, considerato il successo ottenuto con il precedente bando, saranno esposte anche 165 cartoline Mail Art ad opera di studenti/esse dei Licei Artistici di Udine e di Belluno, della Scuola di Arti Applicate di Fiume (Croazia) e degli utenti della Onlus "Fraternità&Amicizia" di Milano.

L'evento si è reso possibile grazie al sostegno della Regione FVG e della Fondazione Friuli che da anni supporta l'attività del Comitato.

Interverranno all'inaugurazione la presidente del DARS Lucrezia Armano e Silvia Savi, assessore alla Cultura del Comune di Palmanova che è partner e collaboratore del DARS per il progetto 2022.

La mostra, che si chiuderà con un finissage domenica 5 febbraio e sarà affiancata da due eventi correlati. Venerdì 3 febbraio si terrà alle ore 18.00 l'incontro, introdotto da Simone Cuva (Casa editrice Qudulibri), La Fiamma Nera - Come nasce una Graphic Novel con l'intervento degli autori Ivan e Zoran Smiljanić. Domenica 5 febbraio dalle ore 10.00 ci sarà il laboratorio creativo Creando Libri d’Artista a cura di Susi Piazza, docente al Centro Internazionale della Grafica di Venezia.

Scrive l'Assessore Silvia Savi sul catalogo che racchiude tutte le opere delle sei mostre a tema: “...Confini / Tempo / Natura / Muri è il progetto scelto da DARS che si conclude in un 2023 in cui le ostilità economiche globali hanno moltiplicato gli scenari di guerra fino a spingerli in Europa. La cronaca quotidiana degli eventi rimbalza di medium in medium, assume echi ridondanti tanto da eludere il suo stesso fine – un’informazione completa e corretta – per assumere piuttosto i toni dell’assuefazione. Il pubblico spettatore, costantemente sottoposto a narrazioni, esprime l’esigenza di comprendere e di restituire incisività a diritti conquistati nel corso del breve Novecento, su tutti il diritto a una pace duratura. Un compito che DARS assolve elevando l’arte a voce su tutte le voci, quasi un grido che richiama l’attenzione di quel pubblico spettatore al suo ruolo attivo di cittadino. In questa missione il Comune di Palmanova non si limita a concedere gli spazi,seppure metaforici, di una polveriera napoleonica riconvertita a luogo d’arte, ma include il messaggio delle opere di DARS in un percorso culturale che lo vede impegnato nella promozione della multiculturalità, dell’inclusione, del pensiero critico. ...”

La presidente DARS Lucrezia Armano sul progetto precisa che il Friuli Venezia Giulia è da sempre considerato “terra di confine” ma, in virtù delle partecipazioni di artiste/i nazionali e internazionali, l'argomento è stato suddiviso per ampliare le possibilità interpretative. Paesaggi che cambiano – Changing landscapes riassume tutte le divisioni/ricongiungimenti sia da un punto di vista storico, antropologico e naturalistico, che introspettivo e personale. I sottotitoli Confini/Tempo/Natura/Muri – Borders/inTime/inNature/Walls hanno permesso alle/ai partecipanti di indagare nelle proprie realtà e su temi globali legati ai muri/confini dentro e fuori dagli individui, raccontando passato/presente/futuro con gli occhi della creatività.

Lo sviluppo del progetto si è quindi attuato, grazie alla collaborazione dei partner e al sostegno della Regione, con 6 mostre: Museo dell'Orologeria di Pesariis con opere esclusivamente sul Tempo/inTime, luglio 2022; Spazio espositivo GrabGroup Upgrading Cultures di Pordenone, settembre 2022; Gallerie di Palazzo Morpurgo di Udine, rassegna dei Libri d'Artista selezionati da Scuole e Accademie d'Arte italiani ed europei, dicembre 2022; Polveriera Napoleonica Garzoni di Palmanova e, in contemporanea dal 21 gennaio 2023, Museo di Santa Chiara di Gorizia, grande evento riassuntivo di tutta la tematica al quale si affianca un'ulteriore mostra correlata alla Galleria Prologo di Gorizia e incentrata sulla parte didattica (Manuale di Buone Pratiche, Fotografia, Libri d'Artista dei Licei) che completa le azioni dell'attività.

Tutte le opere presentate, pur essendo apparentemente molto eterogenee, trovano un elemento unificante nei temi della natura e dei muri che dominano l'intera esposizione e nei generi espressivi adottati che privilegiano il Libro d'Artista e la Mail Art. Generi che, sia pur in misura diversa, esplorano le contaminazioni tra linguaggi scritti, visivi e, spesso, anche plastici. Ed è proprio l'esplorazione, la ricerca, la sperimentazione il carattere distintivo e peculiare del DARS che, con le sue iniziative, ha sempre cercato di promuovere e favorire l'avanzamento dello stato dell'arte.