Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Music

Maggio musicale a Trieste

Per rivivere il novecento mitteleuropeo e le sue atmosfere
Paola Gregoric
Trieste

Caffè Berlam
23/05/21
11

Maggio musicale a Trieste con la seconda edizione della rassegna “Aperitivo Classico al DoubleTree by Hilton”, la vetrina cameristica nel segno della Hausmusik ideata dall’associazione Chamber Music e curata dal direttore artistico Fedra Florit, per riportare le atmosfere del primo Novecento in uno dei luoghi più suggestivi di Trieste, il palazzo ex Ras (Allianz), oggi Hilton Hotel. In scena un cartellone con diverse formazioni cameristiche: ensemble originali e talentuosi, tutti da scoprire e assaporare ogni domenica, dalle 11 alle 12, dal 9 al 30 maggio negli spazi del Caffè Berlam. «Affacciata su Piazza della Repubblica, la Sala Berlam sprigiona quelle atmosfere mitteleuropee così legate alla città di Trieste – spiega Fedra Florit, curatrice del progetto – I piccoli gruppi cameristici si inseriscono a perfezione in questo spazio: le loro note sigleranno in questo maggio il ritorno alla musica dal vivo e, per tutti, a una vita di maggiore convivialità, nella ripresa dalla pandemia». Il biglietto unico di 9 € include il brindisi – aperitivo di fine concerto con un calice di Prosecco, info e dettagli sul sito acmtrioditrieste.it, biglietti presso TicketPoint Trieste tel. 040 3498276.

Si parte domenica 9 maggio con una formazione cameristica di grande fascino, il Duo flauto-arpa Obersnel – Gregoric, impegnato su musiche di Saint- Saëns, Ibert, Cras, Bozza e Andrés. Il repertorio sotteso ai due strumenti è sostanziato da partiture che esaltano le morbide sonorità della corda pizzicata e i suoni tenuti del flauto, portandoli ad amalgamarsi e ad estendersi in emozionanti assoli. Lo dimostra la scaletta del concerto che si aprirà con Romance in re bemolle maggiore op.37 di Camille Saint-Saëns, e proseguirà con Entr'acte, di Jacques Ibert, con la Suite en Duo di Jean Cras  e l’espressiva Deux impressions di Eugène Bozza, per chiudere con Bernard Andrès e la sua Narthex. Paola Gregoric, triestina classe 2000, già dal 2006 ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali ottenendo 10 primi premi e 5 primi premi assoluti nelle sezioni solista e musica da camera in duo di arpa. Marco Obersnel, dopo il Conservatorio, ha studiato presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma e presso l’Accademia di Imola, è stato Primo Premio Assoluto nella sua categoria al Concorso Internazionale Premio Spincich 2011 e vincitore del Premio Caraian 2017.

Domenica 16 maggio seconda tappa con la sassofonista Giovanna Mastella e il fisarmonicista Carlo Sampaolesi, sul filo rosso “Un viaggio per le Americhe, Mrs Sax & Mr Accordion”. Sarà una coinvolgente cavalcata musicale con scelte che spazieranno da Paul Creston (Rapsodie) ad Alain Crepin (Nuits Blanches), e dalla celeberrima Summertime di George Gershwin a Ryo Noda (La charmeuse de serpents, per sassofono solo), Antonio Carlos Jobim con l’altrettanto famosa The girl from Ipanema, per fisarmonica solo, e il gran finale con Astor Piazzolla e Libertango.  

Domenica 23 maggio si prosegue con un Trio al femminile, composto da tre interpreti di grande forza performativa: sono il mezzosoprano turco Elif Canbazoğlu, accompagnata dalla pianista Hiromi Arai e da Laura Menegozzo alla viola. Il Johannes Brahms di Zwei Gesänge, e ancora Frank Bridge, Joseph Marx e il Richard Strauss di Morgen scandiranno questo scintillante matinée concertistico. Il trio, di recente formazione, ha inciso il CD “Le son du cor” su testi dei maggiori poeti dell' '800 e '900. Elif Canbazoğlu, impegnata nel Biennio di canto lirico nel Conservatorio Tartini, vanta numerose esibizioni sulle scene internazionali; Laura Menegozzo è attualmente è viola stabile presso il Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste e suona una viola Carlo Giuseppe Testore 1699. La pianista giapponese Hiromi Arai è pianista accompagnatore e collaboratore al pianoforte” presso il Conservatorio Tartini e si è esibita in molti contesti concertistici, rassegne e festival italiani e internazionali. 

Domenica 30 maggio gran finale per l’Aperitivo Classico al DoubleTree by Hilton: riflettori sul Duo Aspera composto dal fisarmonista Ghenadie Rotari e dalla pianista Valentina Vargiu, in una travolgente full immersion dedicata interamente ad Astor Piazzolla, con La muerte del Angel, Adios Nonino e la mitica Libertango. Il Duo Aspera è un Ensemble versatile e dinamico, si è esibito in tutta Europa, negli Stati Uniti d'America e in Asia in sale come la Berliner Philharmonie, la Carnegie Hall di New York, Kioi Concert Hall di Tokyo, Guri Arts Center di Seoul e altri. La passione comune per il Tango Nuevo di Astor Piazzolla e la volontà di esplorare il nuovo suono combinato dei due strumenti ha unito i due musicisti, che lavora costantemente all'arricchimento del repertorio per pianoforte e fisarmonica, trascrivendo brani scritti per altre formazioni e collaborando con compositori di tutto il mondo, spesso eseguendo in prima assoluta i brani a loro dedicati da compositori come Petri Makkonen, Rocco de Cia, Giorgio C. Taccani, Gabriele Vanoni.