Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

La storia della grafica italiana in mostra a Trieste

Al Magazzino delle Idee oltre 200 opere di 25 professionisti del ’900
Erberto Carboni, Barilla. La pasta del buon appetito, manifesto, 1952 (© Archivio Storico Barilla, Parma)

Trieste
Magazzino delle Idee
25/09/22

Il Magazzino delle Idee di Trieste presenta dal 21 settembre la mostra L’Italia e l’Alliance Graphique Internationale. 25 grafici del ’900, organizzata da ERPAC, Ente Regionale per il patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia e curata da Carlo Vinti.

L’esposizione è dedicata a 25 professionisti italiani appartenenti all’Alliance Graphique Internationale, l’associazione che dal 1951 riunisce i professionisti più importanti del mondo: attraverso le loro opere il percorso espositivo offre uno spaccato della storia della grafica italiana della seconda metà del ’900.

La mostra nasce infatti in occasione del settantesimo AGI Congresso che quest’anno si tiene a Trieste (19 - 23 settembre 2022) organizzato da un team italiano AGI condotto da Paolo Tassinari.

I venticinque autori in mostra, le cui radici culturali e professionali affondano nel secolo scorso, sono tra i maggiori esponenti della grafica italiana e del design internazionale: Franco Balan, Walter Ballmer, Franco Bassi, Egidio Bonfante, Erberto Carboni, Eugenio Carmi, Mimmo Castellano, Pierluigi Cerri, Giulio Cittato, Giulio Confalonieri, Silvio Coppola, Germano Facetti , Franco Grignani, Italo Lupi, Emanuele Luzzati, Riccardo Manzi, Armando Milani, Bruno Munari, Bob Noorda, Giovanni Pintori, Pino Tovaglia, Roberto Sambonet, Albe Steiner, Pierpaolo Vetta, Heinz Waibl.

In mostra oltre 200 opere tra manifesti, annunci pubblicitari, prodotti editoriali e altri stampati insieme ad alcuni bozzetti e schizzi progettuali, carteggi tra i membri AGI e documenti relativi alla vita dell’associazione.

Ogni autore è presentato in una sezione dedicata attraverso alcune tra le più significative opere realizzate tra l’inizio degli anni ’50 e la fine del secolo per musei, teatri, per l’editoria e per note aziende come Barilla, Campari, Coop, Olivetti, Pirelli, Pura Lana Vergine. Un patrimonio visivo ed estetico entrato nella quotidianità degli italiani che in molti ricorderanno.

Senza la pretesa di documentare tutta la carriera dei 25 grafici, le sezioni dedicate ad ognuno di essi presentano una selezione di lavori soffermandosi in alcuni casi su singoli progetti o ricerche personali. All’interno del percorso espositivo, tre isole tematiche inquadrano il lavoro dei venticinque designer sullo sfondo di alcuni sviluppi salienti della grafica in Italia e della storia dell’Alliance Graphique Internationale. Tali spazi di intervallo tra le sezioni personali - oltre a fotografie e documenti - ospitano alcuni lavori di altri autori e autrici come Lora Lamm e Anita Klinz, che hanno svolto un ruolo importante nella storia del design grafico in Italia.

I materiali sono stati resi disponibili da numerosi prestatori: AIAP CDPG. Centro di Documentazione sul Progetto Grafico; Associazione Archivio Storico Olivetti; Archivio Albe e Lica Steiner – Politecnico di Milano; CASVA – Centro di Alti Studi sulle Arti Visive; Fondazione Fiera Milano; Fondazione Isec; Fondazione Napoli Novantanove; Fondazione Pirelli; Archivio Storico Barilla; Galleria Campari; Fondazione Casa Luzzati; Archivio Eugenio Carmi; Marco Cittato, Archivio Pino Tovaglia; Atelier Balan; Manuela Grignani; Francesco Nicoletti; Catharin Noorda; Giorgio Camuffo; Studio Pierluigi Cerri; Armando Milani; Italo Lupi; Tassinari/Vetta, Tipoteca Italiana Fondazione, Triennale Milano - Archivi.

L’Alliance Graphique Internationale  (AGI) è nata nel 1951 grazie a un primo gruppo formato da due grafici svizzeri e tre francesi. L’anno seguente includeva già 65 membri europei tra cui 4 italiani. Attualmente riunisce 507 membri appartenenti a 46 paesi diversi. La sua missione è promuovere il graphic design attraverso conferenze, pubblicazioni e attività educative. L’esposizione è accompagnata da un catalogo bilingue (italiano e inglese) pubblicato da Corraini Edizioni, ed è patrocinata dall’AIAP CDPG, Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva e dall’Associazione Archivio Storico Olivetti.

L’esposizione è accompagnata da un catalogo bilingue (italiano e inglese) pubblicato da Corraini Edizioni, ed è patrocinata dall’AIAP CDPG, Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva e dall’Associazione Archivio Storico Olivetti.

 

Orario
▪ da martedì a domenica
10.00-19.00; lunedì chiuso

 

Aperture straordinarie
▪ martedì 1 novembre,
▪ giovedì 8 dicembre,
▪ sabato 24 dicembre fino alle 14,
▪ sabato 31 dicembre fino alle 14,
▪ venerdì 6 gennaio 2023

 

Ingresso
▪ Intero € 8,00;
▪ Ridotto € 5,00 (65 anni compiuti (con documento); ragazzi da 13 a 18 anni non compiuti; studenti fino a 26 anni non compiuti con documento; diversamente abili; tessera FAI);

▪ Omaggio (Bambini fino 12 anni non compiuti; accompagnatori di gruppi (1 ogni gruppo); insegnanti in visita con alunni/studenti (2 ogni gruppo); un accompagnatore per disabile; tessera ICOM