Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Rocco Rescigno

Sabato a Tricesimo il gran finale dell'edizione dei record di Risuonanze
(ph. Massimo Salvin)
Tricesimo

Villa Miotti de Braida
16/09/17
20.45

Gran finale per “Risuonanze 2017 – incontri di nuove musiche”, una rassegna musicale, promossa dall’associazione culturale Tke, il cui obiettivo è documentare il presente della musica contemporanea in tutte le sue sfaccettature.

Cinquantuno compositori internazionali, 40 opere in prima esecuzione assoluta, 9 in prima esecuzione in Italia e 2 in prima esecuzione nella loro nuova versione, 480 brani provenienti da tutti i cinque continenti, selezionati nell’ambito della “Call for Scores Risuonanze 2017”, 5 concerti (Trieste, Pasian di Prato, Udine e Tricesimo) e centinaia di persone coinvolte. Il programma si chiuderà sabato 16 settembre, alle 20.45, a Villa Miotti de Braida, Tricesimo, con il concerto di Rocco Rescigno.

«Si tratta – spiegano i responsabili artistici Paolo Longo, compositore e direttore d’orchestra, e Stefano Procaccioli, compositore e docente – dell’ultimo concerto di Risuonanze 2017, che costituisce una specie di appendice ai concerti organizzati, lo scorso mese di giugno, a Trieste, Pasian di Prato e Udine».

Il concerto sarà tenuto dal trombonista Rocco Rescigno, giovane talento udinese, che vive e lavora all’estero. Saranno presentati 9 brani, di cui 8 in prima esecuzione assoluta e 1 in prima italiana. I compositori sono di cinque nazionalità diverse e toccano tre continenti (Asia, Europa e America): sono gli italiani Fabrizio De Rossi Re, Carla Magnan, Alessio Manega, Simone Movio (un altro friulano emigrato all’estero) e Gabrio Taglietti, la compositrice ucraina Ludmila Yurina, l’austriaco Martin Lichtfuss, l’iraniano Kaveh Azimi e lo statunitense Morgan Greenwood.

«Quattro brani (quasi la metà del programma) – aggiunge Longo – sono stati selezionati nelle Call for Scores internazionali degli anni scorsi. Abbiamo appena lanciato la Call for Scores Risuonanze 2018, rivolta a compositori di tutto il mondo, senza limiti di nazionalità o di età. I brani andranno a costituire parte integrante del repertorio che presenteremo nella rassegna dell’anno prossimo».

Tutti i dati riguardanti possono essere rintracciati sul sito www.risuonanze.it. Al termine del concerto ci sarà un momento conviviale organizzato dall’associazione culturale “Progetto Quattro Stagioni”.