Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Reportage di Guerra

Donne a confronto: dal 1915-18 alla lotta contro l'Isis
Fogliano Redipuglia
Dolina Bersaglieri
08/07/16
20.30

Sarà la Dolina dei Bersaglieri, sul Carso alla spalle degli abitati di Fogliano Redipuglia e Ronchi dei Legionari, ad ospitare venerdì 8 luglio, alle 20.30,  l'incontro dedicato a "Reportage di guerra. Donne a confronto, dal 1915-1918 alla lotta contro l'Isis", incontro che viene organizzato da Sentieri di Pace e dall'associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari.

Prevista nell'ambito del programma più vasto di "Luci & Ombre sul Carso della Grande Guerra" che si articola su quattro serate di musica e teatro (7,14,21 e 28 luglio), la serata vedrà protagonista Lucia Goracci, giornalista Rai, che assieme a Pierugo Candido, Elida De Zan, Emanuela Sdraulig parlerà del mestiere delle "inviate di guerra", del ruolo delle giornaliste nei reportage dai fronti e della differenze tra le donne giornaliste al tempo della Prima guerra mondiale e quello di oggi. In particolare poi si parlerà della storia di Alice Schalek, l’unica donna che l’ufficio stampa di guerra dell’esercito austro-ungarico accreditò come giornalista sul fronte italo-austriaco. Una donna viennese, che non ebbe mai paura di indossare e soprattutto di sporcare gli scarponi e seppe descrivere con sguardo appassionato lo spettacolo “orrendamente bello” dell’Isonzofront.

Lucia Goracci è inviata di Esteri a Rai News 24. Laureata in scienze politiche presso la Luiss di Roma, è entrata in Rai nel 1995: prima destinazione il TGR Sicilia, quindi Rai News 24 e poi il TG3. Ha viaggiato in Africa, Europa, Siria, Iraq, Afghanistan, Israele e territori palestinesi (guerra di Gaza 2008-2009), Iran (proteste dell’Onda Verde 2009), Haiti (terremoto 2010), Libia (rivolte anti-Gheddafi 2011), America Latina, India, Egitto e nel resto del Medio Oriente e più recentemente ha coperto le ultime guerre mediorientali, tra cui Gaza,  Afghanistan, Iraq, Libia, Siria e i vari fronti della guerra allo stato islamico. Era a Kobane  durante l’assedio dell’ISIS. Ha ricevuto, tra gli altri, i premi giornalistici Antonio Russo (2008),Ilaria Alpi (2011), Luigi Barzini (2012) e Cutuli (2013).