Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Palmanova valorizza il romanzo storico

Cerimonia di premiazioni del Premio Letterario Nazionale
I premiati della passata edizione
Palmanova

Salone d'onore del Municipio
03/12/22
18

Sabato 3 dicembre, alle 18, nel Salone d'onore del Municipio di Palmanova si terrà la cerimonia di premiazione del Premio Letterario Nazionale PALMASTORIA 2022 IV edizione. Ospite della serata Beniamino Della Gala (Università di Milano) che parlerà di Eretici e Brigatisti, Umberto Eco e il romanzo storico "a chiave".

In quell’occasione verranno assegnati il Premio Città di Palmanova al primo classificato, il Premio LiberMente al secondo classificato e il Premio Libreria "La Fortezza" al terzo classificato. PalmaStoria è un evento ideato e curato dall'Associazione Culturale LiberMente APS in collaborazione con il Comune di Palmanova.

“Un premio che anno dopo anno si arricchisce di grandi autori e grandi pubblicazioni. Palmanova ha tutte le caratteristiche per valorizzare e sostenere il romanzo storico come opera letteraria attuale e originale. E sono tanti gli autori che hanno deciso di candidarsi alla vittoria finale. Ringrazio l’Associazione LiberMente e la Giuria che hanno lavorato molto per scegliere le produzioni più interessanti e significative”, afferma Silvia Savi, assessore comunale alla cultura.

"La scelta di istituire un concorso letterario nella nostra città fortezza è coerente con il progetto che LiberMente sta portando avanti fin dalla sua costituzione. Il nostro statuto individua infatti come scopo prioritario quello di promuovere la pratica della lettura e di tutte le attività utili alla diffusione e alla crescita della cultura. La decisione di dedicare il premio al romanzo storico nasce dalla specificità del luogo in cui si svolge il concorso: Palmanova è una città di fondazione veneziana, frutto del pensiero colto rinascimentale sulle utopie urbane, una città ideale che ha nella storia la sua identità, una città che vive di storia, e il nostro concorso ne vuole ricordare la particolarità", sottolinea Daniela Galeazzi, presidente dell'Associazione Culturale LiberMente APS.

"Un concorso specifico dedicato appunto al romanzo storico che valorizza ulteriormente l'unicità di Palmanova, fortezza veneziana, ma che viene anche a colmare uno spazio ancora aperto nel panorama nazionale dei concorsi letterari. Le numerose adesioni alla presente come alle passate edizioni del Palmastoria dimostrano l'attualità di questo genere letterario, capace di offrire spunti e riflessioni che travalicano il tempo in cui le varie storie sono confinate e capace di parlare ancora all'uomo di oggi. Le opere in concorso spaziano dal Rinascimento al secondo dopoguerra e hanno impegnato la giuria in un lavoro attento e di non semplice valutazione. Un lavoro dietro le quinte faticoso e nello stesso tempo fonte di arricchimento", aggiunge Giuseppina Minchella, presidente della Giuria del Palmastoria.

PalmaStoria nasce, a partire dal 2016, per sostenere e promuovere opere di narrativa edite. Il Premio prevede un’unica sezione dedicata al romanzo storico, ambientato nel periodo compreso tra il XV e il XX secolo. Al Premio possono partecipare scrittori di tutte le nazionalità purché le opere in concorso siano scritte in lingua italiana.

La Giuria tecnica, nominata dall’Associazione Culturale LiberMente APS, è composta da Sergia Adamo (letterata), Gianni Cianchi (critico), Andrea Del Col (storico), Paola Fabris (editor), Valerio Marchi (saggista), Giuseppina Minchella (Associazione Culturale LiberMente APS), Silvia Savi (Comune di Palmanova), Ilaria Tuti (scrittrice), Fabrizio Zanfagnini (giornalista). A questa si affianca una Giuria popolare composta da lettori indicati da alcune associazioni del territorio e coordinata dalla bibliotecaria Michela Nicoletti.