Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Laguna di Grado e Barbana

Tra storia, mito, fede, letteratura e …musica
Pordenone
Libreria Quo Vadis, Corte Torres, Corso Garibaldi
20/04/16
21

Una serata - tra racconti, letture, immagini ed evocazioni musicali - dedicata alla scoperta dei segreti di Grado e della sua laguna, che sempre ci incanta e ha ispirato scrittori e poeti come Biagio Marin e Claudio Magris (che considerava Marin un padre spiritale e col quale intrattenne un fitto carteggio lungo 28 anni) ma anche moderne blogger di viaggio, con la bellezza della natura, la sua storia e le sue tradizioni. Preziosa gemma della laguna è l’isola di Barbana, con il suo santuario mariano di antichissime origini, meta del famoso Perdòn, processione che la comunità di Grado compie ogni prima domenica di luglio a bordo di barche per rinnovare un antico voto alla Madonna che avrebbe salvato il paese da una terribile epidemia di peste. Con Pericle Camuffo, scrittore e viaggiatore, si parlerà di Grado e dalla sua storia, ma soprattutto del senso della laguna così ben descritto dal luminoso cantore dell’isola d’oro Biagio Marin e da Claudio Magris nel suo Microcosmi, con cui vinse il Premio Strega: luogo dall’immobilità apparente, dove cielo e acqua si baciano in un abbraccio in continuo mutamento. E si parlerà dell’isola di Barbana, con le sue particolari tradizioni tra mito e fede. Erica Del Gallo, blogger di viaggi, intreccerà immagini e racconto per scoprire le caratteristiche di un luogo unico, tra passato e presente. Ma si parlerà anche di musica, con il maestro Eddo De Nadai, in particolare del Requiem di Mozart, con il suo potente senso del sacro e quell’alone di mistero, che il Coro Polifonico Sant’Antonio Abate eseguirà domenica 15 maggio nel santuario di Barbana, per vivere la laguna con tutti i sensi, tra l’aria salmastra, le sfumature di acqua e cielo, i sapori del mare, le melodie che toccano il cuore. Ingresso libero.