Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Labirinto Madre

Storia di una herbaria smemorata per teatro e chitarra
Trivignano Udinese

Villa Elodia
21/08/20
20.30

L'Assessorato alla Cultura del comune di Trivignano Udinese in collaborazione con l'associazione "Teatro del Silenzio" e di "La compagnia dei riservati" organizza uno spettacolo teatrale nel parco di Villa Elodia a Trivignano Udinese la sera del 21 agosto alle ore 20.30.

Un viaggio nel Seicento, fra antichi saperi frutto di un'esperienza secolare e accuse di stregoneria, con la grande peste del 1630 sullo sfondo, questo è "Labirinto Madre. Storia di una herbaria smemorata per teatro e chitarra", spettacolo di teatro e musica dal vivo ideato, scritto e interpretato da Federica Sansevero, presidente dell'associazione Teatro del Silenzio di Udine, e organizzato da La Compagnia dei Riservati. In scena anche Sonia Cossettini, Ivan Buttazzoni, Pietro Seli e gli attori del Laboratorio di drammaturgia bioenergetica, Mario Bodini, Elisa Modonutti, Silvia Loschi, Cristina Atena, Cristina Vanone, Sara Sell.

Alcuni dei performers indosseranno suggestive maschere realizzate dall'associazione I Mascarars di Tarcint. Le musiche sono di Cristina Spadotto.

L'opera, che segna la continuazione della lunga ricerca di Federica Sansevero e del Teatro del Silenzio sul tema del femminile, si struttura come una sorta di divina commedia in italiano, gradese e friulano, raccontando il pellegrinaggio a stazioni di Margot, una herbaria di Grado accusata di stregoneria e di Bernardo, illuminato contadino di Tissano. L'azione scenica si svolge prevalentemente nella notte di San Giovanni del 1630, evocando la terribile pestilenza che imperversò in quell'anno. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti, secondo la normativa Covid. In caso di maltempo, l'evento sarà rinviato al giorno successivo.

Livio Nonis