Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

La conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

Terza tappa del ciclo di incontri “Europa, quale benessere?”
Valeria Filì
Pordenone
via Concordia 7
Casa Zanussi
09/03/17
15.30

Una lezione affidata all’esperta Valeria Filì, ordinario di Diritto del Lavoro all’Università di Udine e titolare degli insegnamenti di Diritto del lavoro e Diritto previdenziale nei corsi di laurea di Giurisprudenza. La sua attività di ricerca, di stampo giuridico, è rivolta alle tematiche che incrociano il diritto del lavoro, il diritto del mercato del lavoro, il diritto della previdenza e assistenza sociale. Donne e lavoro, dunque, come spinta a cambiamenti di rotta non più procrastinabili, per uno sviluppo  di coesione e solidarietà, nel rispetto dei diritti civili.

Alla lezione di Valeria Fili farà seguito l’intervento di Chiara Cristini, consigliera di Parità Pordenone, legato a esempi territoriali in tema di buone pratiche e criticità.

Il tema in programma coinvolge il quotidiano di tutti i cittadini e il futuro della società stessa: le difficoltà di conciliazione co­stringono a dover scegliere tra rinuncia al lavoro o ai figli. «Meno figli – hanno evidenziato gli studiosi Alessandro Rosina e Riccardo Zezza – significa maggior invecchiamento della popolazione, con i costi pubblici che ne conse­guono: invecchiamento in assenza di adeguato welfare per anziani. Invece i Paesi che riadattano e ristrutturano il sistema sociale favorendo la conciliazione tra lavo­ro e famiglia, consentono alla fecondità di non ridursi troppo, ai nuclei familiari di difendere il proprio benessere con un doppio stipendio e quindi di contenere anche il rischio di impoverimento delle coppie con figli. In de­finitiva, imboccano un percorso di crescita complessivamente più solido, ma anche socialmente e demograficamente più equilibrato».

L’incontro è gratuito e aperto a tutti.