Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Anatomia di un territorio

La mostra riunisce i lavori che fanno parte di un ciclo pittorico dedicato alla Terra
(ph. Katia Bonaventura)
Ronchi dei Legionari

Villa Vicentini Miniussi
15/12/23
9.30-12.30 (lunedì e mercoledì anche 15-17)

Altre date

04/12/23 - Ronchi dei Legionari
05/12/23 - Ronchi dei Legionari
06/12/23 - Ronchi dei Legionari
07/12/23 - Ronchi dei Legionari
08/12/23 - Ronchi dei Legionari
09/12/23 - Ronchi dei Legionari
11/12/23 - Ronchi dei Legionari
12/12/23 - Ronchi dei Legionari
13/12/23 - Ronchi dei Legionari
14/12/23 - Ronchi dei Legionari
16/12/23 - Ronchi dei Legionari
18/12/23 - Ronchi dei Legionari
19/12/23 - Ronchi dei Legionari
20/12/23 - Ronchi dei Legionari
21/12/23 - Ronchi dei Legionari
22/12/23 - Ronchi dei Legionari
23/12/23 - Ronchi dei Legionari
25/12/23 - Ronchi dei Legionari
26/12/23 - Ronchi dei Legionari
27/12/23 - Ronchi dei Legionari
28/12/23 - Ronchi dei Legionari
29/12/23 - Ronchi dei Legionari
30/12/23 - Ronchi dei Legionari
01/01/24 - Ronchi dei Legionari
02/01/24 - Ronchi dei Legionari
03/01/24 - Ronchi dei Legionari
04/01/24 - Ronchi dei Legionari
05/01/24 - Ronchi dei Legionari
06/01/24 - Ronchi dei Legionari
08/01/24 - Ronchi dei Legionari
09/01/24 - Ronchi dei Legionari
10/01/24 - Ronchi dei Legionari
11/01/24 - Ronchi dei Legionari
12/01/24 - Ronchi dei Legionari
13/01/24 - Ronchi dei Legionari

La mostra riunisce i lavori che fanno parte di un ciclo pittorico dedicato alla Terra. È la Materia a farne da filo conduttore. Salvatore Puddu, è un artista "cronista del tempo che viviamo". La tecnica utilizzata per realizzare queste opere è stata quella dell'acrilico su tela. Puddu, classe 1954, è nato a Monfalcone ma vive e lavora a Ronchi. Si è diplomato all'Istituto Statale d'Arte di Gorizia sotto la guida dei maestri Piazza e Mocchiutti. Ha realizzato tutte le opere esposte in questa mostra attraverso la commistione tra tecnica pittorica tradizionale e l’uso del computer.

Tra i preziosi contenuti, all'inizio del percorso espositivo, i visitatori potranno apprezzare anche degli scatti fotografici sui mutamenti del Litorale Monfalconese causati dall'azione dell'uomo. In queste fotografie si potranno quindi notare gli stravolgimenti originari della materia organica e inorganica. 

Poi ci sono diversi acrilici a colori ed in bianco e nero. Sono tutti lavori di una spiccata complessità e specificità. Continuando il percorso però, si nota nei disegni una dissolvenza dei particolari. Cambiano i colori, si presentano più saturi ed intensi. Vengono poi approfonditi i temi dell'inquinamento e dei cambiamenti climatici. In un'altra parte della mostra, si potranno apprezzare diverse opere dedicate alle periferie e ai margini urbani. Alla presentazione, il maestro Puddu era sensibilmente emozionato ed aveva il cuore pieno di gratitudine. "È la mostra più importante della mia vita" ha commentato l'artista. 

Sin dalla prima imponente opera esposta nell'atrio della Villa, si notano le trasformazioni naturali che corrispondono a quelle del pensiero dell'artista. Elementi reali sono alternati a tante sfumature.

La mostra nella sede del Consorzio Culturale del Monfalconese è aperta al pubblico dal lunedì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e nei pomeriggi di lunedì e mercoledì dalle ore 15 alle 17. Come detto, una parte dell’esposizione è visitabile alla Galleria Comunale d'Arte Contemporanea di Monfalcone nei seguenti orari: il mercoledì dalle ore 10 alle ore 13; venerdì, sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. L’ingresso è gratuito.