Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Gorizia città di frontiera

Visita di 22 operatori turistici di 10 Paesi per scoprire il capoluogo isontino
21/09/17

Farà tappa domani a Gorizia lo stage Curiosi del Territorio, un “marchio” noto per lo stage internazionale promosso dall’IRSE-Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia. Fino al 24 settembre 2017 il Friuli Venezia Giulia è al centro della visita di 22 giovani operatori turistici e di scambi commerciali 22-35 anni, provenienti da 10 Paesi: Azerbaigian, Bielorussia, Croazia, Danimarca, Germania, Polonia, Regno Unito, Romania, Serbia e Ucraina, tutti plurilingue. La metodologia dei “Curiosi” è già collaudata, si rinnova e perfeziona di anno in anno. La formula vincente? Momenti di role playing in cui i partecipanti sono protagonisti.

Giovedì 21 settembre faranno tappa a “Gorizia città di frontiera” e lungo il Collio i 22 giovani “Curiosi”, chiamati a raccontare poi la città nei loro Paesi, in qualità di FVG Greeters. Nel corso della mattinata e del primo pomeriggio gli stagisti si aggireranno nel centro storico seguendo la guida autorizzata FVG Giovanna Tosetto, per poi approdare alle 16 alla Fondazione Villa Russiz, dove visiteranno il castello e prenderanno parte a una degustazione nella storica cantina. Alle 17.30 è in programma l’incontro Turismo: la sostenibilità non è più un optional, con l’economista ambientale Francesco Marangon, docente al Dipartimento Scienze Economiche e Statistiche dell’Università di Udine. L’incontro è aperto a tutti gli interessati.

Lo stage si propone di rendere i 22 operatori in visita veri e propri promotori, nei loro Paesi, del territorio FVG e della sua diffusa qualità della vita.