Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Gli equilibri europei post Grande Guerra in mostra a Trieste

Centinaia di fotografie, documenti e altri materiali d’archivio esposti a cielo aperto
L'esposizione a Berlino
Trieste
Largo Panfili
15/09 e fino al 11/10
dalle prime ore del mattino alle 22

Dal 15 settembre all’11 ottobre 2022, nel cuore di Trieste sarà allestita a cielo aperto la mostra “Dopo la Grande Guerra. Una nuova Europa 1918 - 1923”, dedicata ai nuovi equilibri e ai nuovi confini generati in Europa dopo la Grande Guerra, attraverso la Conferenza di Parigi e la sua complessa eredità: regioni e città contese, confini in bilico, equilibri precari che hanno portato vent’anni dopo al secondo conflitto mondiale.

Rileggere la storia per capire il nostro tempo è appunto l’obiettivo del percorso espositivo che sarà allestito in Largo Panfili, co-finanziato dall’Unione Europea e promosso da ERNS European Network Remembrance and Solidarity, in collaborazione con un team internazionale di studiosi e storici: il focus della mostra è puntato, con particolare attenzione alla storia dell'Europa centro-orientale, sui tumultuosi anni che hanno fatto seguito alla Grande Guerra, anticipando l’incalzare del secondo conflitto mondiale. La tappa di Trieste è promossa in collaborazione con il Circolo della Stampa, nell’ambito del progetto “Il confine dentro, dentro il confine”, con la co-organizzazione del Comune di Trieste.

A Trieste la mostra arriva dopo un percorso che l’ha portata in 12 Paesi europei e nelle grandi capitali, da Berlino a Vienna a Praga, da Varsavia a Dublino, Vilnius, Tallin, Sarajevo. In esposizione il pubblico troverà centinaia di fotografie, documenti e altri materiali d’archivio, che raccontano la storia dei territori dell’Europa centrale e le storie di chi ha vissuto il periodo del primo dopoguerra, determinante per la definizione dei nuovi assetti continentali.

L’inaugurazione ufficiale della mostra, che si presenta giovedì 15 settembre alla città e alle testate giornalistiche e resterà visitabile ogni giorno dalle prime ore del mattino alle 22, è fissata per giovedì 22 settembre, alle 18, alla presenza del curatore del percorso espositivo, Antoni Zakrzewski.

Il giorno successivo, venerdì 23 settembre, un convegno sui temi centrali dell’evento è già in programma alle 17 nel Circolo della Stampa, sui temi della ”Memoria delle regioni contese dopo la Grande Guerra”. Un focus di stretto interesse per i territori dell’Europa centro-orientale e la stessa città di Trieste.