Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Discovery

Festa del zuf

A Tapogliano due giornate all'insegna della tradizione
I Rashtag
Campolongo Tapogliano
Tapogliano
04/01 e fino al 05/01

Domenica 5 gennaio si rinnova per la 34ª volta a Tapogliano la tradizione della Festa del zuf, dal 1998 la manifestazione (che richiama ogni volta migliaia di persone) è organizzata dal circolo Don Clemente Corsig con la collaborazione del Torre Calcio e la locale AFDS.

La minestra zuf è una ricetta della tradizione povera, preparata con gli ingredienti tipici della cultura contadina del Friuli. Servita in piatti fondi con latte freddo e una spolverata di zucchero, il zuf è una zuppa gustosa e dalla storia antica, perfetta per coccolarsi durante le fredde serate invernali. La giornata di festa a Tapogliano sarà preceduta da un concerto che si terrà sabato 4 gennaio alle ore 18 presso la  chiesa parrocchiale di San Martino, con l'esibizione del locale Coro con la collaborazione del gruppo Multifariam di Ruda: “Concerto per l'Epifania - Note sulle acque della Bassa”.

All’alba di domenica, 5 gennaio, aprirà i battenti il mercatino delle pulci seguito alle 10 dall’apertura dei chioschi. Alle 16 ci saranno giochi per bambini con il “Focolare” e la partecipazione di Mary Poppins con i suoi amici, mentre l'associazione “Genitorisieme” sarà impegnata con il Baratto del libro. Alle 17.30 sarà pronto il zuf e sarà offerto a tutti.

La serata proseguirà con l’accensione del pignarûl prevista per le 19. Alle 20 il tendone si animerà con l’accompagnamento musicale della rock band  Inox che alle 21.30 lascerà il posto ai Rashtag.  

Nel corso della manifestazione si potrà anche visitare il presepe di sassi dell’artista Carla Peras. La rappresentazione, allestita nella chiesetta di Santa Margherita con la collaborazione della Protezione civile locale, è visitabile tutti i giorni, fino al 12 gennaio, dalle 15 alle 19 (festivi anche dalle 11 alle 13).

Livio Nonis