Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Ferite invisibili

Analisi, prevenzione e contrasto della violenza di genere, bullismo cyberbullismo
(ph. pixabay.com)
Monfalcone

10/05/19
9
Monfalcone
corso del Popolo 20
Monfalcone

L’Associazione Onlus Vanessa “Un ponte per la Vita e la solidarietà” in collaborazione con il comune di Monfalcone e la partecipazione del Comando Regionale Guardia di Finanza di Trieste con proprio personale specializzato nel servizio telematico, ha organizzato il progetto  “FERITE INVISIBILI - Analisi, prevenzione e contrasto della violenza di genere, bullismo cyberbullismo”, progetto finalizzato a sensibilizzare i giovani sul tema della violenza e al riconoscimento di ciò che è violenza.

Il progetto è stato accolto e patrocinato dai comuni di Staranzano, Grado, Gradisca d’Isonzo, Ronchi dei Legionari, San Canzian d’Isonzo, San Pier d’Isonzo, Fogliano Redipuglia .

Le scuole che hanno aderito sono

Scuola secondaria di secondo grado:

Monfalcone: Pertini

Grado: Alberghiero

Staranzano: Einaudi – Marconi

Gradisca d’Isonzo: Brignoli

Scuola primaria e secondaria di primo grado

San Canzian d’Isonzo/Pieris

Fogliano/Redipuglia

Ronchi dei Legionari

San Pier d’Isonzo

A conclusione del progetto, che ha avuto inizio presso i vari istituti scolastici dal mese di gennaio 2019, il 10 maggio 2019 dalle ore 9.00 alle ore 12.00, presso il teatro Comunale di Monfalcone ci sarà l’incontro con tutte le scuole con un convegno finale dei relatori che hanno partecipato al progetto e alcuni ospiti. Nell’occasione verrà rilasciato un attestato di partecipazione a tutti gli studenti e un attestato di Merito alle scuole.

Relatori del progetto sono Raffaella Sapienza, psicologa orientamento analitico-transazionale, Amedeo Muzio e Maurizio Grannonio della sezione Telematica del Comando Regionale Guardia di Finanza di Trieste.

“La violenza sotto ogni tipo di gesto e comportamento è sinonimo non di superiorità ma di disagio verso se stessi e verso gli altri. Quella violenza subdola, nascosta, che purtroppo esiste all’interno di molte case ma per paura o per vergogna nessuno denuncia”, afferma il presidente dell’associazione Onlus Vanessa, Antonio Guido.