Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Music

Enrico Pieranunzi in concerto a Udine

Uno dei pianisti, compositori e arrangiatori più noti e apprezzati della scena jazzistica internazionale
Udine
piazza Libertà
05/08/21
21.30

Il Wall Street Journal lo ha definito “Tra i migliori pianisti al mondo”. La prestigiosa rivista All About Jazz come “il più lirico e fantasioso tra i pianisti di oggi”.

Pianista, compositore, arrangiatore Enrico Pieranunzi è tra i più noti ed apprezzati protagonisti della scena jazzistica internazionale. Unico musicista italiano ad aver suonato più volte e ad aver registrato a suo nome nello storico “Village Vanguard” di New York, Pieranunzi sarà eccezionalmente a Udine giovedì 5 agosto, ospite di More Than Jazz, sul palco di piazza Libertà (in caso di maltempo in piazza Venerio).

Il grande pianista è in Friuli già da qualche giorno per guidare la produzione dello spettacolo inedito che andrà in scena domani sera con quattro studenti selezionati per l’occasione da prestigiose università di musica internazionali. Saranno proprio loro, insieme al Maestro, a dare vita al concerto Enrico Pieranunzi EU New Gen 5et che vedrà salire sul palco oltre all'artista, anche Zan Cesar (tromba), Riccardo Pitacco (trombone) – che sostituisce Anoushka Nanguy, che non è riuscita a raggiungere l’Italia dalla Scozia a causa della limitazioni dovute alla pandemia, Vincenzo Quirico (contrabbasso) e Käser Xavier Nelson (batteria).

I giovani musicisti, arrivati a Udine dal St. Louis College di Roma, dal Kug – Conservatorio di Graz, dall’università delle arti di Berna e dal conservatorio Tartini di Trieste, si incontrano qui per la prima volta per vivere una residenza artistica in Fvg che, oltre al prestigio di suonare con Pieranunzi, ha permesso loro di scoprire un territorio ricco di fascino con questa regione.

“Esperienze di questo tipo – spiega Ermanno Basso, co-fondatore di SimulArte, organizzatrice di More Than Jazz –, in cui grandi artisti internazionali si mettono in gioco con le nuove generazioni per passare il testimone e per trasmettere ai giovani la loro grande esperienza rappresentano occasioni imperdibili. A maggior ragione – prosegue – in un periodo come questo segnato dalla pandemia, portando avanti un progetto culturale che punta a costruire da Udine un network di musicisti internazionale. Che poi – conclude – è il senso del titolo dell'edizione di quest'anno, ovvero Rediscovering Europe”.

Di Pieranunzi non basterebbero le parole per descrivere un musicista che nella sua carriera ha registrato più di 70 Cd a suo nome spaziando dal piano solo al quintetto e collaborando, in concerto o in studio d’incisione, con Chet Baker, Lee Konitz, Paul Motian, Charlie Haden, Chris Potter, Marc Johnson, Joey Baron.

Tra i numerosi riconoscimenti per la sua attività musicale le tre affermazioni (1989, 2003, 2008) come miglior musicista italiano nell’annuale referendum “Top Jazz” della rivista “Musica Jazz”, il “Django d’Or” francese (1997) come miglior musicista europeo, l’Echo Award 2014 in Germania come “Best International Piano Player” e il premio “Una vita per il jazz” assegnatogli ancora nel 2014 dalla rivista Musica Jazz. Parecchie sue composizioni sono diventate veri e propri standard suonati e registrati da musicisti di tutto il mondo. Tra queste “Night Bird”, “Don’t forget the poet”, “Les Amants”, “Fellini’s Waltz”, “Je ne sais quoi”, “Trasnoche”, “Coralie”. Alcune di esse sono state pubblicate nei prestigiosi “New Real Book” statunitensi.

Lo spettacolo, come tutti quelli proposti da More Than Jazz, è a ingresso gratuito, ma con prenotazione obbligatoria sul sito www.morethanjazz.it, via telefono al numero 0432 1482124 dal lunedì al sabato dalle 16 alle 19 o via email all'indirizzo biglietteria@simularte.it.