Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Danube Limes Brand

Aquileia
Municipio, piazza Garibaldi 7
25/11 e fino al 26/11

Venerdì 25 e sabato 26 novembre si terrà nella sala consiliare del Comune di Aquileia il convegno internazionale “Danube Limes Brand” organizzato dalla Fondazione Aquileia e voluto dalla Regione Friuli Venezia Giulia in collaborazione con il Comune di Aquileia e la Donau-Universität (Austria).

Il convegno che si aprirà venerdì 25 (15.30-19) e proseguirà sabato 26 (9.30-13) intende focalizzare l’attenzione sul progetto internazionale “Extension of the Danube Limes - UNESCO World Heritage in the Lower Danube” che punta a trasformare i siti romani lungo il limes danubiano, l’antica linea di confine a difesa dell’Impero romano in un unico percorso turistico-culturale-archeologico di rilevanza mondiale, con l’intento di arrivare alla loro iscrizione sulla Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Oggi alcune parti del limes, che si estende per 7.500 chilometri, sono già protette dall’Unesco ma si mira a estendere il riconoscimento per tutto il tragitto.

«Aquileia – sottolinea il presidente della Fondazione Aquileia Antonio Zanardi Landi – per secoli città di frontiera, luogo di incontro tra culture diverse e baluardo a difesa dei confini di Roma, è un luogo particolarmente significativo per affrontare il tema della valorizzazione e della promozione del limes».

«Durante il convegno presenteranno i loro lavori – spiega il direttore della Fondazione Aquileia Cristiano Tiussi – prestigiosi relatori provenienti dalle università di Austria, Ungheria, Slovacchia, Romania, Bulgaria e Serbia che affronteranno il tema del limes, non tanto dal punto di vista archeologico ma dal punto di vista del brand: il progetto che si andrà a illustrare nel corso delle due giornate di lavori include infatti la preparazione dei documenti di candidatura, lo sviluppo di una strategia di comunicazione comune in tutti i paesi dell’area danubiana e di uno specifico "piano di gestione" internazionale per la valorizzazione dei beni culturali e siti archeologici in esso inclusi».

L'obiettivo del convegno è quindi quello di proporre una strategia comune di conservazione e promozione per il limes danubiano dalla Foresta Nera fino al Mar Nero, incentivando la cooperazione interregionale per uno sviluppo collettivo quali destinazioni turistiche dei siti monumentali romani e per una maggiore conoscenza turistica da parte del grande pubblico delle altre aree limitrofe attraversate.