Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Music

CantaFestival de la Bisiacaria

A Monfalcone la serata finale con 10 canzoni in gara
Da sinistra Cristina Allegra, Carlo Blasini, Elisa e Orlando Manfrini durante l'edizione 2017
Monfalcone

30/11/19
20.30
Monfalcone
corso del Popolo 20
Monfalcone

Torna per il sedicesimo anno il “Cantafestival de la Bisiacaria”, organizzato dalla Pro Loco di Monfalcone. Un avvenimento diventato ormai un punto fisso nella tradizione del territorio nel quale sono coinvolti tutti i comuni e dove emerge la creatività degli autori bisiachi e non, l’arte di creare testi e musiche nella cultura bisiaca e chissà che qualcuna di queste canzoni non possa essere ricordata negli anni, come già avvenuto in passato.

La prima canzone che vinse e spopolò nel lontano 2004 fu “Iero straca", cantata da Eleonora Franzin con parole di Andrea Kucukhaci e Patrizia Pellis, e musica di Paolo Iacumin e Nicola Puntin.

Quest’anno l’appuntamento è per sabato 30 novembre alle ore 20.30 presso il Teatro Comunale di Monfalcone, dove andrà in scena il concorso canoro dialettale. All’organizzazione dell’evento, che ha il patrocinio del Comune di Monfalcone e di tutti i Comuni oltre che delle Pro Loco della Bisiacaria, hanno collaborato il Consorzio Isontino Giuliano delle Pro Loco, il Gruppo Costumi Tradizionali Bisiachi, l’Associazione Culturale Bisiaca e l’Associazione Incontri Bisiachi, e hanno dato il loro contributo la Fondazione Ca.Ri.Go. e la BCC di Staranzano e Villesse.

Il motivo culturale di questa iniziativa, lo scopo per cui sedici anni fa è nata, è la salvaguardia, la valorizzazione, il rispetto della cultura e del dialetto bisiaco, la volontà di portare avanti le tradizioni bisiache coinvolgendo le nuove generazioni.

Nel corso di questi tre lustri sono state scritte e musicate più di 200 canzoni, che hanno visto impegnati circa 500 tra autori e cantanti, e sono stati prodotti 15 CD. Il direttore artistico dell'evento è Carlo Blasini che ne cura, da anni, il coordinamento e la regia, mentre gli arrangiamenti sono stati affidati a Roberto Montanari.

“Sono particolarmente soddisfatto – afferma Blasini – dell’interesse che avvolge il Cantafestival: è diventato un punto di riferimento per autori e cantanti, ma quello che conta di più è un modo per mettersi alla prova in un contesto amichevole e divertente. Non per nulla è il festival bisiaco più longevo della nostra storia, altri concorsi sono stati cancellati dopo poche edizioni”.

Le canzoni scelte per la finale sono realizzate da autori e cantanti provenienti da diverse località, anche fuori dalla Bisiacaria, e come sempre saranno giudicate da tre giurie: la giuria del pubblico in sala, la giuria dei comuni con i rappresentanti delle otto amministrazioni comunali e delle Pro Loco che ne danno il patrocinio, e infine la giuria di qualità. La somma di tutti i voti costituirà la classifica che designerà i primi tre vincitori.

Come sempre sarà assegnato dall’Associazione Culturale Bisiaca il premio al miglior testo, e dal Gruppo Incontri Bisiachi il premio della critica.

Nell'attesa del pronunciamento delle giurie per il conteggio dei voti e dell’annuncio della canzone vincitrice, ci sarà il momento dell’ospite d’onore, che quest’anno sarà il mago Alessandro Politi, direttamente da Zelig, che porterà una ventata di allegria in attesa dei risultati finali. Tra gli ospiti di prestigio delle passate edizioni si ricorda la cantante Elisa – artista monfalconese e di fama internazionale, che nel 2017 fece una sorpresa al pubblico presente in sala che l’accolse con un’ovazione interminabile –, per non tralasciare personaggi famosi provenienti la maggior parte dal programma Zelig, come  Marco della Noce, Carlo Frisi Cristiano Militello, Fabrizio Fontana - Capitan Ventosa, per non dimenticare Marco Milani con il suo friulano “Mandi Mandi”, Giorgio Verducci. Senza dimenticare gli artisti locali come il cabarettista-comico-imitatore Fulvio Furian. Sul palco ad affiancare Carlo Blasini nella presentazione della serata ci sarà Cristina Allegra.

Come sempre per la gioia dei collezionisti di musica e cimeli bisiachi, verrà prodotto il CD con le canzoni partecipanti che si potrà ritirare in teatro la sera del festival, o successivamente in Pro Loco.

Gli inviti per accedere alla serata saranno a disposizione del pubblico e si potranno ritirare presso la sede della Pro Loco, in via Mazzini 3.

Livio Nonis

 

Ecco le 10 canzoni che sono state selezionate per la serata finale con gli interpreti.

Sinto: Cinzia Borsatti

No se pol restar bassoli: Claudia Polo

Zieli senza fin: Simone Zentilin

La sexi stussigona: Adriano Florean

Ottanta candeline: 3x2

Se no te son su ista no te son: Rachele Galioto

Salveme: Sofia Giraldi

Bate el temp: coro Diman

Sta qua xe 'na canzon bisiaca: David Bensa

Finché sarà doman: Manuel Dominko