Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Music

Cantafestival de la Bisiacaria

A Monfalcone serata finale con dieci canzoni in gara
(ph. Pro Loco Monfalcone)
Monfalcone

25/11/17
20.30
Monfalcone
corso del Popolo 20
Monfalcone

Puntualmente come ogni anno arriva il “CANTAFESTIVAL DE LA BISIACARIA” organizzato per la 14a volta dalla Pro Loco monfalconese.

Il “Sanremo” della musica bisiaca è un avvenimento che ormai è un punto fisso nella tradizione del territorio nel quale sono coinvolti tutti i comuni e dove emerge la creatività degli autori bisiachi, l’arte di creare testi e musiche nella cultura bisiaca e chissà, forse qualcuna di queste canzoni potrà essere ricordata negli anni, come già avvenuto in passato. L’appuntamento è sabato 25 novembre alle ore 20.30, presso il Teatro Comunale di Monfalcone, dove andrà in scena il concorso canoro dialettale. All’organizzazione dell’evento, che ha il patrocinio del Comune di Monfalcone e di tutti i comuni e le Pro Loco della Bisiacaria, hanno collaborato il Consorzio Isontino Giuliano delle Pro Loco, il Gruppo Costumi Tradizionali Bisiachi, l’Associazione Culturale Bisiaca e l’Associazione Incontri Bisiachi, e hanno dato il loro contributo la Fondazione Ca.Ri.Go. e la BCC di Staranzano e Villesse.

Il motivo culturale di questa iniziativa, lo scopo per cui quattordici anni fa è nata, è la salvaguardia del dialetto bisiaco, la volontà di portare avanti le tradizioni bisiache coinvolgendo le nuove generazioni. Nel corso di questi quasi tre lustri sono state scritte e musicate 180 canzoni, che hanno visto impegnati circa 500 tra autori e cantanti, e sono stati prodotti ben 14 CD. Il direttore artistico dell'evento è Carlo Blasini che ne cura, da anni, il coordinamento e la regia, mentre la direzione musicale e gli arrangiamenti sono stati affidati a Roberto Montanari.

Le 10 le canzoni scelte per la finale, sono state realizzate da autori e cantanti provenienti da diverse località della Bisiacaria e come sempre saranno giudicate da tre giurie: la giuria del pubblico in sala, la giuria dei comuni con i rappresentanti delle 8 amministrazioni comunali e Pro Loco che ne danno il patrocinio, ed infine la giuria di qualità. La somma di tutti i voti farà la classifica che designerà i primi tre vincitori.  Come sempre sarà assegnato dall’Associazione Culturale Bisiaca il premio al miglior testo, e dal Gruppo Incontri Bisiachi il premio della critica.

Le canzoni partecipanti di quest'anno sono DÈS CANTEMO NOI  cantano i Diman, LA PATATA canta Silvio Gergolet, ZOVINI AMORI … VECI RICORDI con il duo “Vaca mastela” (Stelio Brumat e Alberto Loro), LA FORZA DEL VENT canta Mauro Vidoni, NONO TECNOLOGICO con i “Tre x Due” (Alessandro Miceu, Alan Tonzar, Alex Cabas), CIO' MI CIO' TI interpreti Alberto Ballarè e Roberto Luisa, ‘NA FREGULA DE ETERNITA’  con Simone Rizzi, LA DROGA CU’L SUGO interpretata dal trio composto da Roberto Palamin, Alessia Trevisiol, Davide Pellis, APNEA (SENZA FIA’) canta Giulia Daici, e dulcis in fundo MI TE VOIO VER canta David Bensa.

L’ospite di questa edizione sarà un personaggio delle scene del cabaret, Flavio Furian, recentemente apparso nelle trasmissioni “Colorado” e “Eccezionale veramente” con Diego Abatantuono. Riconfermato per la 14a volta il trio dei presentatori: Orlando Manfrini, Penelope Folin e Carlo Blasini. Come sempre per la gioia dei collezionisti di musica e cimeli bisiachi, verrà prodotto il CD con le canzoni partecipanti che si potrà ritirare in teatro la sera del festival, o successivamente in Pro Loco. Il direttore artistico Carlo Blasini ha in serbo quello che potrà essere un vero asso nella manica, ma per ora non si sbilancia: “Quest’anno avrei nel cassetto una sorpresa di un certo spessore, che spero di riuscire a concretizzare, per ora no comment, anche per scaramanzia”.

Gli inviti per accedere alla serata saranno a disposizione del pubblico e si potranno ritirare da lunedì 20 novembre presso la sede della Pro Loco di Via Mazzini 3.

Livio Nonis