Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Infinite o sfinite

Un mondo pieno di donne uscite dalla vita di tutti i giorni.
infinitesfinite.jpg
Gradisca d'Isonzo
Nuovo Teatro Comunale, via Ciotti 1
22/03/13
0481 532317

Emanuela Grimalda e Paola Minaccioni per la prima volta assieme in palcoscenico inventano un mondo pieno di donne uscite dalla vita di tutti i giorni. Donne esagerate, che fanno troppo di tutto, che amano troppo, mangiano troppo, corrono, annaspano, inciampano, destreggiandosi tra Happy Hour e omogeneizzati, tra le autoreggenti e il Bifidus Activus. Donne alle quali si chiede troppo! Fidanzate, madri, moglie, amanti, professioniste in lotta contro tutto e contro tutti. Donne che per vivere meglio hanno smesso di pensare, che cercano di fare miracoli e spesso ci riescono. Anche a costo di ammazzare qualcuno. Sospese tra la voglia di Infinito e lo sfinimento della vita di tutti i giorni, tra i buchi neri dell’universo e il carrello della spesa. Ossessionate dalla bellezza, dalla giovinezza, dal botulino, dal silicone, dal tempo, dalla moda, dalla pubblicità, gridano al mondo il loro diritto a essere quello che sono.
Mescolando sacro&profano, Dolce&Gabbana, Sorrisi&Canzoni, Emanuela e Paola rilanciano, scrivendo e interpretando, uno spettacolo in cui non solo il futuro è donna, ma Dio è una signora di mezza età, che come ogni Signora di classe si chiede: “Se il Diavolo veste Prada, Dio cosa si deve mettere?”, e dove gli Ultimi saranno i primi e gli uomini partoriranno con dolore!