Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Monti film

Una scena del film "Ninì"
Gorizia
Kulturni Dom, via Brass 20
03/02/16
singola proiezione € 3,00; pomeriggio e sera € 5,00

Prosegue Kulturni dom di Gorizia la rassegna "MontiFilm-Cinema & montagna", organizzata dal Club Alpino Italiano cittadino in collaborazione con l'associazione Monte Analogo di Trieste con tre i film in calendario in due appuntamenti. Nel pomeriggio dalle 17,30 sarà proiettato "L'alpinista", regia di Natale Fabio Mancari e Giacomo Piumatti. Protagonista del lavoro Agostino Gazzera, detto Gustin, operaio alla FIAT, che negli anni Cinquanta sognava di percorrere le vie di roccia aperte da alpinisti leggendari come Cassin, Boccalatte e Gervasutti. Gustin ha realizzato i suoi sogni giovanili percorrendo quelle vie, salendo quelle cime, dal Monviso al Cervino fino "all'università dell'alpinismo", il Monte Bianco, senza però mai dimenticare il mondo da cui proveniva. 
"NINÌ" di Gigi Giustiniani, secondo video in programma, racconta con materiali documentari, la vicenda di Ninì Pietrasanta che, tra il 1932 e il 1936, divenne una delle poche donne in grado di salire vie di difficoltà estreme.
Ninì nell'estate del 1932 conosce Gabriele Boccalatte ai piedi del Monte Bianco: scalano assieme e si innamorano. Da allora fino al 1936, l'anno in cui si sposano, vivono la loro grande stagione alpinistica e aprono, come compagni di cordata, alcune delle vie più difficili delle Alpi. Per conservare la memoria delle loro imprese iniziano a scrivere diari e a fare fotografie e video con una cinepresa 16 mm! Nel 1937 nasce il loro figlio Lorenzo e nel 1938 Gabriele muore cadendo in montagna. Ninì abbandona l'alpinismo estremo per dedicarsi esclusivamente alla vita di madre. Qualche anno dopo la morte di Ninì, avvenuta nel 2000, il figlio Lorenzo ritrova in un baule le immagini girate dalla madre. Entrambi i film sono stati  premia al Trento Film Festival. 
La serata, in programma dalle 21, presenterà la pellicola californiana "Valley Uprising" dei registi Nick Rosen, Peter Mortimer, Josh Lowell in lingua originale sottotitolato in italiano. La storia  porta in California, nella Yosemite Valley, dagli anni Cinquanta uno dei centri  nevralgici della controcultura americana. I Beatnicks e vagabondi vi trovarono la scenografia ideale per uno stile di vita fieramente opposto al consumismo, praticando l'arrampicata come sintesi perfetta di libertà e tensione verso l'assoluto, in un luogo di grandi sfide tra modi diversi di concepire le scalate.