Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Tra danza e poesia

Valvasone Arzene
Chiesetta dei santi Pietro e Paolo
12/09/15
20.45

Se il carattere sacro ha determinato l’intera produzione musicale durante il corso dell’Alto medioevo, con l’avvento del secondo millennio il profano ha iniziato ad “invadere” spazi musicali sempre più ampi, proponendo forme poetiche legate a temi diversi – spesso a carattere amoroso – e quindi non più solo devozionali o legati alla liturgia. “Nova Carmina”, i nuovi canti, vogliono includere entrambi i temi, quello religioso/devozionale, sempre molto presente, indispensabile compendio alla vita dell’uomo medievale, ma anche quello profano che accompagna i momenti ludici, di festa o legati a composizioni di ambito cortese.

Il programma del concerto vuole offrire una panoramica ragionata dei canti e delle musiche che nel corso del basso medioevo riecheggiavano tra le mura di chiese e conventi da un lato e di piazze, corti e castelli, dall’altro. Dalle composizioni trobadoriche dei cavalieri cantori e poeti dell’XI e XII secolo alle danze del Trecento italiano e francese, alla musica devozionale della Spagna di Alfonso el Sabio. Eseguito da un gruppo di giovanissimi musicisti accostatisi al repertorio della musica antica dopo un percorso legato agli studi di tipo accademico, il concerto si pone in una prospettiva auspicabile di ricambio generazionale e di interesse da parte dei giovani per questo splendido universo musicale. L'ingresso al concerto è libero.