Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Fleur d'amour

Personale della pittrice e iconografa triestina.
Trieste
Sala Comunale d’Arte, Piazza Unità d’Italia 4
07/05 e fino al 24/05
10-13/17-20
333 3215658

Presentata da Antonio Cattaruzza, l’esposizione è incentrata sulla figura di Maria, la Madre di Dio o Theotokos, che in greco significa “colei che genera Dio”, tematica che nella tradizione russo-bizantina trova riscontro in più di 300 modelli. Di tale soggetto - scrive Marianna Accerboni - l’artista ci offre con tecnica ineccepibile, supportata da una profonda conoscenza teologica e filosofica, una visione nel contempo intensa e delicata, sottolineata da un cromatismo luminoso e morbido, che avvicina il fruitore al concetto di Divino attraverso la bellezza e il sentimento.
Formatasi alla Scuola di Tommaso Palamidessi e del maestro d’arte Alessandro Benassai, in questa mostra la Franza espone opere recenti e inedite: l’accuratezza e l’originalità nella composizione e tratto figurativo - scrive Cattaruzza - aggiornato con sensibilità e misura nell’espressione degli elementi del dipinto, non trascura fondamenti simbolici e allusivi ai temi della verginità della Madre di Dio, del mistero dell’incarnazione e dell’amore che Dio le dona…Pertanto le nuove icone di Carolina Franza esprimono gioiosamente, anche nella loro modernità, quegli elementi che ci consentono di valicare una porta simbolica - l’icona stessa - che ci mette a contatto con il trascendente attraverso un’accurata osservazione degli elementi tecnico-compositivi costituenti il dipinto ed una successiva meditazione sul messaggio ivi contenuto.