Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Young

Pierino e il lupo

Con Aida Talliente e la FVG Mitteleuropa Orchestra
Pierinoeillupo.jpg
Udine
Teatro Giovanni da Udine, via Trento 4
17/03/15
9, 11

La linea sorridente delle labbra di Sergej Prokof’ev non si irrigidì mai, lo testimoniano anche le foto della maturità, chiaro indice di una benevolenza verso il mondo, che mai venne meno, neppure negli anni più difficili, alimentata dalla gioia interiore di una creatività felice e inesauribile. Il sorriso amorevole doveva aleggiare anche sulle fronti dei suoi due bambini intenti a fare i compiti, in quel 1936 in cui Prokof’ev componeva la favola sinfonica Pierino e il Lupo, su commissione del Teatro Centrale per l’Infanzia di Mosca. Una personale tappa del delicato, attento lavoro di educazione dei bambini all’ascolto, di un compositore colmo di amore per la musica, ma anche una sagace commissione di una struttura pubblica di spettacolo interamente dedicata all’infanzia. Da quasi cent’anni Pierino e il Lupo è un insuperato “primo ascolto”, che incanta i bambini e aiuta gli educatori nel loro compito. Serve ricordare che ogni personaggio introdotto dal narratore è incarnato musicalmente da uno strumento o da un gruppo di strumenti: gli archi per Pierino, il flauto per l’Uccellino, l’oboe per l’Anatra, il clarinetto per il Gatto, il fagotto per il Nonno, i tre corni per il Lupo, timpani e grancassa per i Cacciatori? La carezzevole voce di Aida Talliente, pluripremiata attrice e cantante udinese, sarà il Narratore che con la FVG Mitteleuropa Orchestra guiderà sapientemente i piccoli ascoltatori nell’avventura dell’intraprendente Pierino. Ma il valore della composizione va oltre una didascalica introduzione alle voci dell’orchestra: grazie alla vocazione di Prokof’ev per il teatro musicale e per la sua varietà espressiva, la descrizione delle atmosfere di tensione, rassicurazione, scioglimento, la trasparenza dello humor e la delicatezza della liricità predispongono i bambini all’ascolto più attento e immediato, spalancando loro, così, le porte della grande musica.