Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

"Gloria" di Francis Poulenc

Nativitas2014-logo_2.jpg
Udine
Chiesa di S. Pietro Martire
15/12/14
20.45

Un grande progetto musicale unirà all’interno del programma di Nativitas 2014  l’Unione Società Corali del Friuli Venezia Giulia e il Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine. Coristi riuniti e l’orchestra del conservatorio saranno protagonisti di tre concerti diretti da Walter Themel e presentati a Udine, Gorizia e Cordenons.

A due anni dalla fortunata collaborazione che ha visto applaudire la triplice esecuzione della Missa Ducalis di Tomadini, il nuovo progetto sinfonico-corale riguarderà un incontro ideale tra diverse confessioni religiose con l’esecuzione della Sinfonia in re minore n. 5 op. 107 di Felix Mendelssohn-Bartholdy e il Gloria di Francis Poulenc. La sinfonia di Mendelssohn è nota con il nome di Riforma perché scritta nel 1830, nel trecentesimo anniversario della Confessione di Augusta, prima esposizione ufficiale dei principi del protestantesimo. Il Gloria per soprano, coro e orchestra è uno dei capolavori del compositore francese Francis Poulenc, scritto nel 1961 per la Fondazione americana Koussevitzky.

Il progetto debutterà lunedì 15 dicembre alle ore 20.45 nella Chiesa di S. Pietro Martire di Udine, mentre le due repliche seguiranno martedì 16 nella Chiesa di S. Andrea Apostolo di Gorizia e mercoledì 17 dicembre nel Duomo di S. Maria Maggiore di Cordenons, sempre con inizio alle ore 20.45.

L’imponente apparato organizzativo vede coinvolti, oltre all’Orchestra del Conservatorio J. Tomadini di Udine, composta da circa settanta elementi, la Corale R. Portelli di Mariano del Friuli, il Coro Polifonico Sant’Antonio Abate di Cordenons e il Coro Sine Tempore di Gonars. Il ruolo di soprano solista è affidato a Lucia Premerl, il direttore d’orchestra è Walter Themel. Il concerto è realizzato in collaborazione con le sezioni provinciali dell’Usci di Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine, l’Unione dei circoli culturali sloveni e le parrocchie Santa Maria Annunziata della Cattedrale di Udine, Sant’Andrea Apostolo di Gorizia e Santa Maria Maggiore di Cordenons.