Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Profumo di mare, aroma di caffè

LaSacchettaaltramonto.JPG
Gorizia
Biblioteca statale isontina, via Mameli
22/11 e fino al 05/12
da lunedì a venerdì 10.30-18.30, sabato 10.30-12.30

Apre sabato 22 novembre alle 17.30 nella Galleria d’arte “Mario Di Iorio” della Biblioteca statale isontina di Gorizia la mostra di Roberto D'Ambrosio “Profumo di mare, aroma di caffè”, un esordio del pittore triestino nel panorama culturale isontino. La personale offre quindi uno spaccato sull’attività di un artista che, dopo aver esposto in Italia e all’estero, si presenta al pubblico goriziano, ma non solo, con un percorso espositivo ricco di atmosfere e suggestioni.

Nelle due sale della galleria sono esposti 40 paesaggi, olii su tela di misure diverse, di impronta impressionista, giocati su chiaroscuri e sciabolate di luce a illuminare colori sfumati e suggestivi. Opere, realizzate negli ultimi dieci anni, fra le quali molti inediti, raccontano la vita le emozioni nei caffè storici di Trieste e delle capitali europee, luoghi di incontri, cultura e passioni. “Questi luoghi, scrive l’artista, mi hanno sempre affascinato per l’atmosfera di convivialità e di riflessione che esprimono”. Non solo, il suo sguardo legge, interpreta e propone al visitatore la magia viva e unica delle marine nelle quali si specchia Trieste, i vicoli della città vecchia con le sue botteghe, la gente e la vita cittadina.

L’esposizione fa parte di un progetto itinerante. L’allestimento alla Bsi è la quarta tappa, in precedenza la mostra è stata presentata con successo a Firenze e all’estero. D’Ambrosio racchiude in sé la sensibilità del pittore e la conoscenza del mondo dell’arte contemporanea, frutto della sua ultra quarantennale attività pittorica ma anche della decennale esperienza di gallerista a Trieste. Esposti alla Bsi anche degli schizzi, leggiadre miniature e acquarelli, una ricchezza di opere degna di un’antologica.

Allievo di Riccardo Tosti, Roberto D’Ambrosio rappresenta la continuità viva della tradizione, capace di sperimentazione nel segno della continuità.