Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Convegno Remida

Palazzo-attems3_0.jpg
05/09/14
9

Un workshop su sviluppo sostenibile, efficienza energetica e utilizzo di fonti rinnovabili nelle città mediterranee, grazie allo sviluppo delle politiche locali e all’elaborazione di Piani d’azione per l’Energia Sostenibile (PAES).

Si terrà il prossimo venerdì 5 settembre a Gorizia, a Palazzo Attems.

A partire dalle 9 e sino alle 13, si parlerà di “La strategia regionale per l’efficientamento energetico“, a cura del Servizio Energia Regione FVG, di Il Partenariato pubblico-privato: normative, punti di forza e di debolezza”, con ospite Velia M. Leone dello Studio Legale Leone&Associati di Roma, di “Istituzioni  e cittadini assieme per produrre e consumare energia”, con Leonardo Setti dell’Università di Bologna, di “Sistemi gestionali e forme di supporto per le Aree produttive ecologicamente attrezzate”, assieme aSimona Tondelli, sempre dell’Università di Bologna, e infine di “REMIDA e MER: le sfide dei territori”, grazie ai contributi di CETA, Ne Nomisma, ISIG, GOLEA.

L’appuntamento è organizzato dalla Provincia di Gorizia in collaborazione con INFORMEST nell’ambito dei Progetti REMIDA “smaRt Energy chains and coMmunIties in the meD Area” e MER “Marketing and govErning innovative industrial areas” finanziati dal Programma di Cooperazione transnazionale Mediteranneo “MED”.

Il Progetto REMIDA ha la durata di 27 mesi e mira alla promozione dell’efficienza energetica e all’uso delle fonti alternative e rinnovabili attraverso la creazione di filiere di energia intelligente e il rafforzamento di politiche e strategie energetiche locali attraverso il confronto di esperienze positive con partner italiani ed europei.

REMIDA prevede la creazione di strumenti per le amministrazioni pubbliche locali, l’analisi e lo scambio di esperienze a livello europeo o sulle città intelligenti, la crescita di competenze nelle comunità locali e la realizzazione di azioni pilota.

Questi obiettivi verranno concretizzati nella creazione di gruppi di lavoro a livello locale e di processi partecipativi sul tema “energia”, nell’analisi del sistema energetico e delle politiche a sostegno dell’efficienza energetica e delle rinnovabili, nella definizione del Piano d’azione per l’Energia Sostenibile e di una roadmap per l’efficienza energetica e le rinnovabili, nella creazione di partenariati fra pubblico, privato e cittadini e avvio di un intervento concreto (azione pilota locale) e nello sviluppo di comunità e città “intelligenti”.

Il Progetto MER della durata di 18 mesi si propone di influenzare lo sviluppo socioeconomico locale tramite attività rivolte al settore produttivo con particolare focus sulle aree industriali, mirate a favorire la sostenibilità ambientale, il trasferimento tecnologico, l’applicazione dei principi di green marketing e della green economy e l’attenzione all’efficienza energetica nei processi manifatturieri.