Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Echos 2014

Anastasio.jpg
Savogna d'Isonzo
Castello di Rubbia, località San Michele del Carso
19/08/14
21
Due giovani e talentuose musiciste Carmen Anastasio al pianoforte e Alja Mandič al violoncello; una Prima Esecuzione Assoluta scritta e ideata appositamente per il Festival Echos 2014 dal compositore Alberto Potente; un Castello, quello di Rubbia a San Michele del Carso, nelle prigioni del quale la leggenda narra che nel 1192 fu rinchiuso il re Riccardo Cuor di Leone. E ancora una visita guidata alle cantine e alle cannoniere del Castello e degustazioni gratuite. Non manca proprio nulla in questo decimo appuntamento organizzato dall'Associazione Progetto Musica (Lead Partner), dal Kulturni dom di Nova Gorica e dal Kosovelov dom di Sežana nell'ambito del Festival musicale transfrontaliero Echos 2014, parte di un progetto finanziato dal Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. Le iniziative sono tutte a ingresso gratuito, fino ad esaurimento dei posti disponibili. 
 
Il programma prevede: alle ore 19 ritrovo alle cantine dell’Az. Agricola Castello di Rubbia (Gornji vrh, 54) per una visita guidata alle stesse e alle cannoniere; a seguire alle ore 20.45 presentazione della storia del Castello e alle ore 21 inizio del concerto dell’ensemble transfrontaliero di Carmen Anastasio e Alja Mandič, che in caso si pioggia si terrà all’interno delle cantine. Il viaggio musicale della serata partirà con i tre Intermezzi per violoncello di Škerl ai quali seguirà la Sonata op.119 di Prokofiev che intreccia un dialogo alla pari tra pianoforte e violoncello. A seguire La Toccata di Alberto Potente, brano pianistico denso di doppie note, in prima esecuzione assoluta e composto ad hoc per il Festival Echos e i due Preludi Autunnali di Malipiero per pianoforte che si esprimono con grande poesia e libertà formale. Infine, la trascinante Sonata di Šostakovič. 
 
Al termine dei concerto verrà offerta una degustazione di prodotti tipici del territorio.