Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Music

Ensemble d'Anjou

ensembledAnjoi.jpg
Gorizia
Sala San Giorgio, località Lucinico
05/04/14
20.30

Riccardo Cuor di Leone prigioniero in Friuli: una storia poco nota che rivivrà nel concerto dell’Ensemble d'Anjou, in programma sabato a Gorizia, nella sala San Giorgio di Lucinico alle 20.30.

Di ritorno dalla terza crociata il leggendario sovrano d’oltre Manica naufragò dalle parti di Aquileia, qui venne arrestato e fatto prigioniero da Mainardo, conte di Gorizia. Questo il nucleo dello spettacolo che ripropone la vicenda regale, fra storia e leggenda, fatti di cui non si hanno notizie complete proposti dal romanzo “Re Ricard in Friûl” di Gianluca Franco. Il testo, scritto in friulano, si ispira a quanto la memoria popolare tramanda dalle parti di Carlino e al ritrovamento di un teschio, presunta reliquia di San Tommaso Beckett. Vicenda che, secondo alcuni storici, fra lacune e tracce documentate, sarebbe l'indizio principale del passaggio in Friuli di Riccardo Cuor di Leone.

Lo spettacolo, della durata di 90 minuti, racconta della partenza del re da Gerusalemme fino al suo arresto. La narrazione scorre in un alternarsi di letture e musica, e una parte significativa del racconto è ambientata a Cividale. Ampio il respiro interpretativo del gruppo acustico, composto da otto fra musicisti e voci: Fabio Rivolt chitarra e voce, Lorella Grion, voce, Enrica Bon e Paolo Bortolussi voci recitanti, runo Razza fisarmonica e voce, Mauro Bregant chitarra classica, Pierluigi Bumbaca contrabbasso, Alessandro Meneguzzo percussioni, Anna Pacorig flauto, Adriano Coco violino. Il nome dell’ensemble deriva dalla casata di Riccardo Cuor di Leone che in francese suona d’Anjou. Un’anticipazione dello spettacolo ai link http://youtu.be/s1xjZ2CKDJ0, http://youtu.be/ZqtCxcMYoe0http://youtu.be/FQm_Kzvl5Uo.