Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

1916... Gli occhi su Gorizia!

In memoria dei 100 anni della presa di Gorizia
Gorizia
Sala Comunale Dora Bassi, via Garibaldi 7
10/08/16
18.30
347 8927283

Dal 6 al 10 agosto si terrà a Gorizia un ciclo di manifestazioni per la ricorrenza della “Presa di Gorizia”. A cent’anni di distanza dai fatti della Grande Guerra il Comune di Gorizia, in collaborazione con autorità civili e militari e il contributo di diverse associazioni culturali, ha predisposto un programma di cerimonie, incontri, concerti e di altri eventi culturali.

Nell’ambito di questo contesto mercoledì 10 agosto, alle ore 18.30 presso la Sala Comunale “Dora Bassi” di Gorizia, l’Associazione Lumen Harmonicum, con il patrocinio del Comune di Gorizia, e in collaborazione con il Gruppo di Ricerca Isonzo, allestirà un proprio spettacolo storico-musicale dal titolo “1916... Gli occhi su Gorizia!”.

Con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia il Lumen Harmonicum già da due anni sta portando a compimento alcuni progetti di valorizzazione e riscoperta di testi e musiche della Prima guerra mondiale. Nel 2015-2016 i riflettori sono stati puntati sulle battaglie dell’Isonzo e sulla “Presa di Gorizia”, vista e riletta attraverso una comparazione di testimonianze di ambo i fronti, sia di quello italiano che di quello austroungarico. Per l’occasione Massimo Favento ha curato un testo teatrale e un percorso musicale, una sorta di “Reportage virtuale sulla Presa di Gorizia” condotto da un giornalista del 2016, Guerrino Pacifici, che presso il Lavatoio della Valletta del Corno, sotto Borgo Piazzutta, vero cuore della Gorizia storica, il 10 agosto, il giorno dopo la fine della battaglia, ha l’occasione di fare delle “interviste impossibili” a due donne del 1916: l’italiana e friulana Mariute e la tedesca e/o slovena Marietta/Marička.

Lo spettacolo verrà replicato giovedì 11 agosto, alle ore 21 presso l’Ex Lavatoio di San Giacomo di Trieste, un luogo storico molto simile a quello in cui sono ambientati i fatti rappresentati.

Protagonisti dello spettacolo storico-musicale saranno Adriano Giraldi (Guerrino Pacifici), Maria Grazia Plos (Mariute) e Roberta Colacino (Marietta/Marička). Il percorso musicale del Gruppo Strumentale Lumen Harmonicum sarà sostenuto da Mauro Verona (corno), Marco Favento (violino) e Massimo Favento (violoncello).

«Al di là dei percorsi memorialistici sui fatti d’arme, tra eroismi e sacrifici, forse – spiegano gli organizzatori – uno dei modi più coinvolgenti per rivivere momenti come la “Presa di Gorizia”, momenti tra i più gloriosi e drammatici della storia delle nostre terre, può essere quello di dare voce alle donne, cioé a coloro che pur restando ai margini della lotta bellica condotta dagli uomini, hanno come sempre svolto il ruolo di cassa di risonanza delle gesta maschili, fornendo spunti e testimonianze spesso dotati di maggiore veridicità per quanto riguarda l’approccio più genuino ed emotivo di fronte all’imperversare degli eventi. Inoltre il fatto di rileggere queste testimonianze con delle “interviste” praticamente “impossibili”, a cent’anni di distanza, può essere lo strumento più utile per farci capire la difficoltà di riassaporare veramente quelle sensazioni al di là della dovuta e necessaria analisi dei fatti storici».