Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Organizzati da Arcidiocesi e Azione Cattolica

Cultura e Spettacolo
13 gennaio 2021

Orientarsi in tempi di incertezza, serie di incontri a Gorizia

di Livio Nonis
Docenti, giornalisti e medici si confronteranno sul monito di papa Francesco: "Peggio di questa crisi, c’è solo il dramma di sprecarla"
CONDIVIDI
37821
Papa Francesco (ph. Annett Klingner da Pixabay)
Cultura e Spettacolo
13 gennaio 2021 di Livio Nonis Image

Prende il via giovedì 14 gennaio la serie di incontri promossi dall’Arcidiocesi di Gorizia, unitamente all’Azione cattolica diocesana, sul tema “Una crisi da non sprecare: orientarsi nel tempo dell’incertezza”.

Si tratta della continuazione ideale della serie di incontri, proposti nel mese di settembre nel duomo di Gorizia, “Dialoghi di Corte Sant’Ilario”, in cui si erano affrontati i temi della fragilità, del futuro e del confine.

Ora, accogliendo e facendo propria una proposta elaborata dall’Azione Cattolica diocesana vengono proposte queste serate per approfondire alcuni aspetti della nostra società che riguardano anche la quotidianità, con un’ottica sapienziale, propria di chi si interroga su quali sono le dinamiche dietro la cronaca. Il tema riprende il monito pronunciato da papa Francesco nella solennità della Pentecoste 2020: “Peggio di questa crisi, c’è solo il dramma di sprecarla”. Gli incontri si svolgeranno online e verranno trasmessi in diretta sui canali social della diocesi (YouTube chiesadigorizia”; Facebook “Arcidiocesi di Gorizia”); tutti gli appuntamenti cominceranno alle 20.30.
Sarà possibile l’interazione con i relatori grazie alle chat offerte dalle piattaforme su cui verrà trasmessa la diretta.

Si comincerà giovedì 14 gennaio parlando di salute e sanità insieme a Francesco Simoni, medico, presidente dell’Azione Cattolica di Padova. Introdurrà l’arcivescovo monsignor Carlo Roberto Maria Redaelli. Moderatore della serata sarà Antonio Perciaccante, medico presso l’ospedale di Gorizia.
Giovedì 21 gennaio si dialogherà della scuola e di tutti i cambiamenti che sono stati necessari in questo tempo di pandemia con Chiara Bollati, insegnante presso due istituti scolastici di Milano, insieme alla sociologa Gabriella Burba.

Si continuerà giovedì 4 febbraio quando Marco Bentivogli, sindacalista, già segretario generale di CISL-Metalmeccanici, interverrà su economia e diritto al lavoro in un momento non facile, preludio di uno forse ancora più complicato. Bentivogli sarà intervistato dal giornalista Guido Baggi.

Mercoledì 10 febbraio si parlerà della politica dopo il Covid, con uno sguardo all’Europa, grazie al contributo di Gianni Borsa, giornalista, corrispondente per l’agenzia stampa Sir da Bruxelles, presidente dell’Azione Cattolica di Milano. Il dialogo avverrà con il professor Luca Grion.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Infine giovedì 18 febbraio verrà dato uno sguardo anche alla Chiesa e a come è stata cambiata in un anno di pandemia, con l’intervento di monsignor Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana, che dialogherà con il direttore di Voce Isontina e presidente della Federazione italiana dei settimanali cattolici, Mauro Ungaro.

Nello stesso periodo verrà proposto anche un appuntamento per approfondire il tema della pace: i dettagli usciranno prossimamente.

Commenti (0)
Comment