Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Con l'opera “Arrogante Superficialità”

Cultura e Spettacolo
08 gennaio 2021

Fotografia, Angelica Dainese in finale nel premio ICONART

di Livio Nonis
La fotografa d'arte di Vermegliano selezionata tra oltre 200 partecipanti da tutta Italia
CONDIVIDI
37744
L'opera "Arrogante Superficialità" di Angelica Dainese
Cultura e Spettacolo
08 gennaio 2021 di Livio Nonis Image

Da pochi giorni la fotografa d’arte ronchese Angelica Dainese ha ricevuto comunicazione di essere stata inserita, nell’ambito della seconda edizione del premio ICONART, tra i venti artisti che avranno diritto a esporre, assieme a pittori, scultori, fotografi, in una collettiva che si terrà a gennaio, Covid-19 permettendo.

Il premio ICONART è promosso e organizzato dalla Prince Group, le opere saranno giudicate da un comitato interno secondo criteri di mercato, qualità, ricerca, originalità, contemporaneità e verranno alla fine assegnati i premi ai primi tre classificati.

Tutte e venti le opere (ne sono state presentate oltre 200) in seguito gireranno il mondo da Innsbruck a Dubay, e altre località specializzate in questo tipo di arte.

Per Angelica, che presenterà la sua opera dal titolo “Arrogante Superficialità”, è un risultato che la ripaga del suo lavoro e soprattutto del suo impegno e creatività.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La sua tecnica è la “Fine Art” che può essere tradotto come “Fotografia d’Arte”, uno stile che può essere applicato a un ritratto, a una macro, a una foto di architettura. Un servizio fotografico Fine Art riflette totalmente il gusto e la fantasia del fotografo, in cui prima attraverso lo studio e la visione fantastica, e quindi la post produzione, vengono aggiunti effetti e cromatismi,  “stravolgendo” la fotografia dalla sua visione “normale”.

Commenti (0)
Comment