Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Previste tre diverse fasi

Attualità
30 novembre 2020

Monfalcone, riorganizzazione logistica per il Pronto Soccorso

a cura della redazione
Interventi edili e impiantistici per di incrementare, da subito, il livello di sicurezza. Eccoli nel dettaglio
CONDIVIDI
37143
Il Pronto Soccorso di Monfalcone
Attualità
30 novembre 2020 della redazione

L’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina (ASUGI) comunica che per il Presidio di Monfalcone sono programmati e iniziati alcuni interventi edili e impiantistici in grado di incrementare, da subito, il livello di sicurezza all’interno del Pronto Soccorso.

Il primo di questi, denominato fase A, prevede che l’utente, una volta entrato nella sala di attesa del Pronto Soccorso, venga gestito dal personale del Triage. In caso di possibile positività, l’utente verrà dirottato verso un percorso esterno. Questo conduce nuovamente all’ingresso in un’area di attesa dedicata a pazienti sospetti positivi che verranno accolti da personale dedicato.

La seconda fase, denominata fase B, prevede la trasformazione di 3 locali, ora adibiti a varie attività, in locali adeguati ad ospitare 4 posti di Osservazione Breve Intensiva (O.B.I.) dedicata a utenti negativi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il terzo intervento, prevede la modifica parziale dell’attuale attesa del Pronto Soccorso, in spazi ambulatoriali e di attesa per utenti non Covid.

“Questo riassetto funzionale – precisa ASUGI in una nota stampa – permette quindi di distinguere e mettere in sicurezza tutti i percorsi degli utenti che accedono al Pronto soccorso di Monfalcone”.

A breve inizieranno le procedure tecnico amministrative per dare seguito all’attuazione dei piani di riorganizzazione della rete ospedaliera che interesseranno i Pronto Soccorso e le Terapie Intensive degli Ospedali di Gorizia e Monfalcone.

Commenti (0)
Comment