Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Marco Budai e il gruppo Euromobili

Società
17 novembre 2020

La qualità nella convenienza

a cura della redazione
Un nuovo modo di concepire l’arredamento, nel massimo rispetto dell’ambiente. Come spiega il titolare della realtà affiliata al colosso LUBE e CREO, con tre stores in regione
CONDIVIDI
36977
Marco Budai, titolare del gruppo Euromobili
Società
17 novembre 2020 della redazione

L’ultima novità di un imprenditore che guarda sempre al futuro e all’innovazione, come Marco Budai, è il nuovo magazzino inaugurato a Pieris, in comune di San Canzian d’Isonzo, grazie a un investimenti di 250 mila euro, che consentirà al suo gruppo Euromobili di stoccare i beni in transito sia per il punto vendita di Pieris, sia per quelli di Trieste (zona Barcola) e Pordenone.

Marco Budai, partiamo proprio dal gruppo Euromobili: quando è nato e come si è sviluppato?

«Euromobili nasce ufficialmente nel 1993 da una fusione tra un mobilificio e un piccolo laboratorio di mobili, ma in realtà il primo negozio è stato aperto da mio padre già nel 1975, e possiamo dire che ad oggi siamo alla terza generazione, in quanto con i due figli gestiamo tre punti vendita in regione, dislocati a Trieste (zona Barcola), Pieris e Pordenone, ma siamo in ulteriore espansione con la costruzione di un nuovo magazzino centralizzato. Abbiamo una forza lavoro di 12 dipendenti e collaboriamo con ulteriori tre negozi: insomma si comincia a ragionare come gruppo importante in questo settore dell’arredo cucina in Friuli Venezia Giulia».

Quali sono i punti di forza del progetto Euromobili?

«L’unione di due mentalità, quella di un classico negozio di mobili artigianali dove trovi professionalità e disponibilità del personale e quella dell’industria e della produzione di un colosso come LUBE e CREO cucine (la prima in Italia come fatturato e produzione di cucine)».

I vostri punti vendita cosa mettono a disposizione della clientela?

«Oltre a tutta la produzione Lube e Creo, offriamo un sistema di progettazione in maxischermi dove il cliente viene veramente coinvolto in prima persona».

A proposito di clientela, nell’attuale periodo storico quali sono le principali esigenze per l’arredamento della propria casa?

«Senza dubbio la cucina rappresenta la richiesta principale della nostra clientela che in questi anni è sempre più attenta a materiali evoluti tecnologicamente e a elettrodomestici rispettosi dell’ambiente. A tal proposito ci tengo a precisare che il nostro gruppo utilizza e produce materiali totalmente riciclabili e il consumo di energia elettrica deriva in gran parte da impianti fotovoltaici presenti anche nei punti vendita».

Grazie alla vostra esperienza e professionalità, quali consigli si sente di fornire ai lettori che vorrebbero modificare l’arredamento di casa propria?

«Consiglio di affidarsi totalmente all’esperienza e alla professionalità dei nostri collaboratori che li aiuteranno al meglio per lo sviluppo e il realizzo dell’arredo, fino al montaggio con propri dipendenti che li seguiranno anche nel post vendita».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cucine, soggiorni, salotti, camere da letto: la proposta di Euromobili è variegata e dettagliata. I clienti come fanno a trovare il prodotto adatto alle loro esigenze?

«La nostra forza è di avere a nostro fianco, e quindi scegliere, i migliori. Infatti nel punto vendita di Barcola, a Trieste, oltre alle cucine Creo Lube sono esposte la zona notte e living del gruppo Tomasella e salotti Doimo, l’eccellenza italiana. Il nostro credo è anche scritto nell’insegna del negozio: nella convenienza non rinunciare mai alla qualità del nostro gruppo. Ma invito i lettori a non credere alle mie parole: venite a toccare con mano, a Barcola, Euromobili FVG gruppo Lube Creo».

Commenti (0)
Comment