Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Progetto #GiroHack

Attualità
13 ottobre 2020

Cividale, "Paolo Diacono" portacolori FVG per il Giro d'Italia

a cura della redazione
Otto studenti partecipano all'iniziativa didattica nazionale promossa dal MIUR in occasione della Corsa Rosa
CONDIVIDI
36452
La sede del Convitto di Cividale
Attualità
13 ottobre 2020 della redazione

In virtù dei risultati ottenuti in occasioni analoghe negli anni scorsi, il Convitto nazionale ‘Paolo Diacono’ è stato selezionato dal MIURMinistero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - per rappresentare il Friuli Venezia Giulia a #GiroHack, iniziativa didattica nazionale che parte oggi e si svolgerà in modalità on line fino al 15 ottobre.

Organizzata dal MIUR in collaborazione con il Giro d'Italia, l'iniziativa si inserisce nell'ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale cui il Convitto ha partecipato in varie occasioni negli scorsi anni e avrà al centro il tema del Giro d'Italia nel suo rapporto con i territori del nostro Paese.

Si tratta di una gara tra 12 scuole in rappresentanza delle 12 regioni che sono toccate dall'edizione del giro di quest'anno. Ogni scuola partecipa con 4 studentesse e 4 studenti del quarto anno. Gli studenti selezionati fanno tutti parte della classe 4C del Liceo delle Scienze Umane di San Pietro al Natisone (scuola annessa al Convitto ‘Paolo Diacono’), scelta che consente di mantenere la "bolla" sanitaria del gruppo classe. Durante le giornate dell'evento, lavoreranno in Convitto in un locale dedicato, attrezzato con computer portatili, collegamento wireless e videocamera, in cui saranno sempre garantite le opportune misure di distanziamento sanitario. In questo modo sarà agevolato anche il coinvolgimento del Convitto come istituzione. Gli studenti saranno seguiti da docenti dell’Istituto coinvolti nel progetto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Siamo orgogliosi di essere stati selezionati per un’iniziativa nazionale a regia MIUR. La partecipazione a questo progetto didattico, che di fatto è una gara di creatività sul rapporto tra il Giro d’Italia e i territori, diventa un’ottima occasione formativa per i nostri studenti – ha osservato Alberta Pettoello, il nuovo rettore del Convitto ‘Paolo Diacono’ – a cui viene richiesta una preparazione in diversi ambiti (storico, sportivo, territoriale, economico, ambientale, sociologico, etc.) per poter lavorare sul progetto ed elaborare l’output finale. Inoltre, fattore non trascurabile, il tutto avviene su piattaforme digitali, che rappresentano sempre di più il nostro futuro”.

Commenti (0)
Comment