Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Sarà realizzato a Pieris

Società
29 settembre 2020

Un condominio solidale per sconfiggere la solitudine negli anziani

di Livio Nonis
Svelato il progetto del complesso abitativo di sette alloggi per permettere alle persone non più giovani di socializzare e relazionarsi
CONDIVIDI
36267
La presentazione del progetto (ph. L. Nonis)
Società
29 settembre 2020 di Livio Nonis Image

Un progetto innovativo, con lo scopo di aiutare quelle persone anziane che nonostante l'autosufficienza risultano fragili.

È stato presentato a San Canzian d’Isonzo il “Condominio Cortile Solidale” nell’ambito delle nuove politiche abitative a misura di anziano che vede la realizzazione di un complesso abitativo di sette alloggi per permettere alle persone non più giovani di socializzare e relazionarsi con momenti di svago.

Un progetto di co-housing che offre la possibilità per due studenti del corso di Architettura e Servizi Sociali dell’Università degli Studi di Trieste a un tirocinio curricolare.

Al simposio odierno di presentazione sono intervenuti il sindaco di San Canzian, Claudio Fratta, il rettore dell'università di Trieste, Roberto Di Lenarda, l'assessore comunale alle Politiche Sociali, Deborah Marizza, il capo dell'ufficio tecnico del comune Federico Franz e, per l'Associazione Progettiamo Trieste, l'architetto Domenico Maiello.

Sarà a breve abbattuto lo stabile delle ex scuole in via Verzegnassi, a Pieris, e fra circa un mese sarà posta la prima pietra di un gruppo di sette mini appartamenti progettati e pensati per le persone che ne usufruiranno, con spazi ridotti ma funzionali. Gli alloggi saranno dotati di moderne tecnologie, dalle tapparelle automatizzate alle piastre cucina a induzione. Inoltre sorgeranno in un’area dove tutto è a portata di mano: dal medico di base ai supermercati ad altri servizi in modo che l'anziano non sia costretto a lunghi spostamenti. Appositi spazi comuni consentiranno la socializzazione tra i residenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oltre il 30% della popolazione – hanno osservato durante la presentazione – ha superato i 65 anni, dato che rende estremamente attuale il progetto. L'investimento si aggirerà è di circa un milione e 150 mila euro, di cui 850.000 stanziati dalla Regione e il rimanente dalle casse comunali.

Commenti (0)
Comment