Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Siglata la convenzione a Trieste

Cultura e Spettacolo
05 giugno 2020

Formazione musicale, le scuole del FVG giocano di squadra

a cura della redazione
Accordo tra i due conservatori regionali e quattro istituti pubblici di tutte le province
CONDIVIDI
34378
Cultura e Spettacolo
05 giugno 2020 della redazione

Sono centinaia in tutto il Friuli Venezia Giulia i giovani della fascia di età fra 10 e 14/15 anni impegnati negli studi musicali presso le Scuole private e pubbliche convenzionate con i due Conservatori regionali, o attraverso formazione privatistica: a breve potranno anche accedere agli esami che certificano le competenze musicali acquisite grazie alla nuova convenzione siglata ieri al Conservatorio Tartini di Trieste, con il supporto dell’Assessore regionale all’Istruzione Alessia Rosolen, fra i Direttori del Tartini, Roberto Turrin, e del Conservatorio Tomadini, Virginio Zoccatelli, e dai referenti delle Scuole ISIS “Carducci-Dante” di TriesteIstituto Comprensivo di Tavagnacco-UdineIstituto Comprensivo Dante Alighieri di Gorizia e Istituto Comprensivo Torre di Pordenone

La convenzione è stata sottoscritta per il Liceo Carducci di Trieste dalla dirigente Oliva Quasimodo, per SMIM Istituto Comprensivo Pordenone Torre dalla dirigente Lucia Cibin, per SMIM Istituto Comprensivo Tavagnacco dalla dirigente Laura Bertoli e per l’Istituto comprensivo di Staranzano dal delegato Umberto Tristi.  

È quindi operativa la disciplina che sostituisce i precedenti accordi relativi ai Corsi Preaccademici musicali, ovvero i Corsi che precedono il percorso di Alta Formazione Musicale (AFAM). La nuova convenzione diventa così modello di riferimento della Regione Friuli Venezia Giulia (in ottemperanza al D.L. 60 e al D.M. 382 del 2018), per garantire la adeguata formazione agli studenti delle Scuole di musica della Regione compresi nei precedenti livelli A (1) e B (2) dei Corsi Preaccademici. Sono regolamentati i servizi di consulenza didattica, di cooperazione nella produzione di eventi divulgativi, nonché la verifica dei livelli di competenza raggiunti dagli stessi studenti attraverso esami di compimento di livello di strumento, pratica e lettura pianistica e teoria, ritmica e percezione musicale alla presenza di docenti dei due Conservatori della Regione Friuli Venezia Giulia, che in modo congiunto riconosceranno in seguito le certificazioni conseguite.

«La firma di oggi con le quattro Scuole pubbliche musicali suggella un percorso iniziato un anno fa grazie all’ intesa di base con il Conservatorio di Udine, volta ad offrire una proposta formativa unificata e condivisa nell’ambito regionale», spiega Roberto Turrin, Direttore del Conservatorio Tartini di Treste. E Virginio Zoccatelli, Direttore del Conservatorio Tomadini, osserva: «abbiamo realizzato una tappa importante per la valorizzazione dei giovani talenti musicali del Friuli Venezia Giulia, che potranno proseguire gli studi accademici presso i Conservatori regionali: contestualmente prevediamo itinerari di aggiornamento rivolti alla didattica e abbiamo messo le basi per progetti artistici futuri condivisi».

Per il corrente Anno Accademico 2019/20, a seguito della pandemia covid-19, è prevista un’unica sessione autunnale di esame per i candidati privatisti che intendono sostenere gli esami per la certificazione di compimento livello dei Corsi di Formazione musicale di base: le domande andranno prodotte presso le quattro Scuole pubbliche di musica della Regione FVG che ospiteranno, per la valorizzazione del proprio territorio provinciale, le sessioni di esami. Sono appunto l’ISIS Carducci-Dante” di Trieste, l’Istituto Comprensivo Tavagnacco di Udine, l’Istituto Comprensivo Dante Alighieri di Staranzano-Gorizia e l’Istituto Comprensivo Torre di Pordenone. Sarà possibile presentare la domanda di iscrizione agli esami, sia per singoli candidati che per le Scuole Musicali pubbliche e private convenzionate, dal 20 giugno al 20 luglio 2020.

Saranno le quattro Scuole di Musica che ospitano gli esami a calendarizzarli nel mese di settembre per la sessione autunnale, mettendo a disposizione il proprio parco strumentale. Le commissioni di esame saranno composte da tre componenti: un docente del Conservatorio di Trieste, un docente del Conservatorio di Udine e un referente coordinatore della Scuola ospitante, in qualità di verbalizzante. Le sessioni di esame, per essere attivate, dovranno raggiungere per ogni scuola un numero minimo di 3 iscritti per gli esami individuali, e 5 per ogni esame collettivo di teoria, ritmica e percezione musicale. Il calendario degli esami sarà pubblicato almeno 7 giorni prima dell’inizio, e reso pubblico anche sui siti istituzionali dei Conservatori Tartini e Tomadini.

Commenti (0)
Comment