Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nuova ordinanza del sindaco

Attualità
20 maggio 2020

Cervignano, prove di normalità per il mercato del giovedì

a cura della redazione
Tornano le bancarelle dei settori bloccati durante la precedente ripartenza. Ecco la nuova disposizione. Tre varchi di ingresso e di uscita
CONDIVIDI
34158
Il primo mercato del giovedì di inizio maggio dopo la ripartenza
Attualità
20 maggio 2020 della redazione

Il sindaco di Cervignano, Gianluigi Savino, ha firmato la nuova ordinanza sull’apertura dei mercati cittadini – quello tradizionale del giovedì mattina e quello dei prodotti della terra del sabato mattina – che accoglie le novità previste dalle linee guida nazionali adottate con l’avvio della Fase 2.

Operativa dal 21 maggio al 14 giugno, l’ordinanza prevede che in particolare il mercato del giovedì sia aperto agli operatori di tutti i settori e che si svolga in conformità alle “Linee guida per la riapertura delle Attività economiche e produttive” approvate dalla Conferenza delle regioni e delle provincie autonome in data 16 maggio 2020.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’area mercatale comprende Piazza Indipendenza, via Mazzini, via Marcuzzi-Montes, via Zorutti e via Sauro. Per motivi di spazio e sicurezza sono esclusi gli “spuntisti” (ovvero operatori non titolari di concessione di posteggio), mentre l’orario di svolgimento del mercato sarà dalle 7.30 alle 13.30, con operazioni di approntamento dei banchi consentite mezz’ora prima dell’apertura, e di sgombero fino a mezz’ora dopo la chiusura.

Saranno tre i varchi di accesso: via Mazzini, il tratto di piazza Indipendenza che conduce al piazzale del Porto e via Sauro; tre saranno anche i varchi d’uscita: via Marcuzzi-Montes, via Zorutti e via XI Febbraio. Vicolo delle Semine e vicolo del Forno costituiscono uscite secondarie. La circolazione dei clienti all’interno dell’area mercatale dovrà avvenire a senso unico e la rotazione in piazza Indipendenza con verso antiorario. Lungo tutta l’area mercatale sarà garantita una corsia di transito delle persone con sezione minima a terra di tre metri e mezzo.

La sorveglianza pubblica continuerà a essere assicurata da parte di Volontariato civile per garantire il contingentamento delle presenze, il rispetto delle distanze sociali di almeno 1 metro e il controllo dei varchi di accesso e uscita all’area mercatale.

Confermato il divieto di assembramento ai varchi di accesso del mercato con l’adozione di misure organizzative atte a garantire il rispetto della distanza interpersonale mediante la creazione di un’unica fila per coloro che attendono di accedere all’area mercatale. In tutte le attività e le loro fasi è obbligatorio un distanziamento interpersonale di almeno un metro, così come obbligatorio sarà l’utilizzo di mascherine sia da parte degli operatori che da parte dei clienti. Obbligatorio anche l’uso di guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto. L’uso di guanti da parte dei titolari di posteggio può essere sostituito da una igienizzazione frequente delle mani.

Anche alla clientela dovranno essere messi a disposizione in ogni banco e a carico del titolare del posteggio prodotti igienizzanti per le mani.

Per quanto concerne il mercato settimanale del sabato, sarà aperto agli operatori agricoli / artigiani di prodotti alimentari del solo settore alimentare. L’orario di svolgimento sarà dalle 8 alle 13 e le operazioni di approntamento dei banchi saranno consentite mezz’ora prima dell’apertura, mentre quelle di sgombero fino a mezz’ora dopo la chiusura. Previsto un unico varco di ingresso separato da quello di uscita.

Commenti (0)
Comment