Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Attività di promozione a Linz

Turismo
14 gennaio 2014

Turismo, dall'Austria in Friuli Venezia Giulia... in pullman

a cura della redazione
La nostra regione impegnata a potenziare un settore di mercato in crescita. In primavera i primi tour.
CONDIVIDI
3649
Aquileia si conferma meta privilegiata del turismo culturale austriaco
Turismo
14 gennaio 2014 della redazione

Successo di pubblico e forte interesse per le destinazioni turistiche del Friuli Venezia Giulia: sono questi i risultati della presentazione avvenuta nel Municipio di Linz dei nuovi cataloghi della Reiseparadies Kastler, con la quale l’Agenzia TurismoFVG ha da tempo avviato un’intensa attività di co-marketing. Si tratta di uno dei più importanti tour operator austriaci, riconosciuto per l’alto livello di professionalità nell’organizzazione di viaggi di gruppo, e rientra nella rosa delle 15 più importanti realtà di bus operator di tutta l’Austria.

Il Friuli Venezia Giulia ha goduto di un ruolo d’onore e di particolare visibilità: ha avuto infatti la possibilità di essere l’unica regione italiana presente con un rappresentante dell’Agenzia TurismoFVG e di illustrare le sue destinazioni turistiche inserite negli itinerari proposti in tre diversi cataloghi: Länder und Städte (turismo culturale), Radreisen (Itinerari cicloturistici), Studien Reisen (viaggi tematici di approfondimento).
Si è trattato nello specifico di tre diverse presentazioni, destinate a corrispondenti target di clienti individuali fortemente fidelizzati: over 55 gli interessati al turismo culturale, più giovani invece gli appassionati delle due ruote e quelli attratti da viaggi tematici di approfondimento. Complessivamente circa 300 persone hanno assistito alle presentazioni e hanno manifestato vivo interesse per i tour dedicati al Friuli Venezia Giulia, oltre che apprezzato lo stuzzichino a base di prodotti tipici regionali proposto alla fine.

I sei viaggi presentati sono calendarizzati tra aprile e ottobre e toccheranno diverse località regionali: il primo tour culturale si terrà in aprile e sarà dedicato alle tradizioni pasquali, andando alla scoperta di Cividale, Aquileia, Villa Manin e Trieste, quello di giugno è pensato per il relax al mare e alle terme a Grado, mentre a fine agosto si andrà alla scoperta di Trieste, Udine e della laguna e infine in ottobre l’enogastronomia sarà la protagonista con visite e degustazioni guidate nelle cantine. L’itinerario dedicato agli amanti della bicicletta è previsto in maggio e toccherà Val Canale, Venzone, Gemona, Cividale, Cormons, Collio, Gorizia, Grado, Aquileia, lago di Cavazzo, San Daniele e infine Spilimbergo, mentre il viaggio di approfondimento è dedicato alla Grande Guerra. A breve verrà inoltre realizzata anche la grafica per la personalizzazione di un bus Gran Turismo dedicato al Friuli Venezia Giulia.

I viaggi in bus coprono un segmento piuttosto forte del mercato turistico internazionale, soprattutto di quello di lingua tedesca, dove sono in costante aumento con un fatturato di oltre 5 miliardi di euro (ndr fonte RDA). L’Italia è la destinazione preferita dai bus operator austriaci e tedeschi e il profilo del viaggiatore tipo ha in media 57 anni, per il 60% è donna, effettua più di un viaggio in pullman all’anno della durata che va dai 2 agli 8 giorni.

La preferenza accordata al Friuli Venezia Giulia nella pianificazione dei viaggi deriva dalla varietà di offerte presenti in regione nell’arco di pochi chilometri, dalla presenza di eccellenze enogastronomiche, ma anche dall’estrema vicinanza ai Paesi di provenienza dei bus, il che permette agli operatori della domanda di ottenere un forte risparmio sui costi e tempi di trasporto: vantaggio fondamentale in un momento di congiunzione in cui la durata delle vacanze è in diminuzione. Nel caso specifico il Friuli Venezia Giulia riscontra un largo interesse tra i gruppi target della Reiseparadies Kastler, è posizionato in un livello molto alto all’interno del portfolio ed è presente all’interno dei cataloghi con diversi tour sul territorio, distribuiti nel corso di tutto l’anno, rappresentando un punto di forza per intensificare il processo di destagionalizzazione dei flussi turistici.

Sempre da aprile ripartirà infine per la sesta stagione turistica consecutiva anche il collegamento in bus da Vienna a Grado con possibile fermata intermedia a Graz, operato dal bus operator viennese Elite Tours, che offre ai viaggiatori una soluzione comoda e vantaggiosa per trascorrere le vacanze nella storica e affascinante località balneare dell’Alto Adriatico.

Commenti (0)
Comment