Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Iniziativa "Fuori di testa!"

Società
11 maggio 2020

Palmanova, un contest per la creatività di bambini e ragazzi

di redazione (fonte Comune di Palmanova)
I giovani dai 6 ai 14 anni potranno partecipare utilizzando qualsiasi forma espressiva: racconti, disegni, video, musiche... Il tutto attraverso la rassegna online degli elaborati
CONDIVIDI
34006
Società
11 maggio 2020 di redazione (fonte Comune di Palmanova)

“Fuori di Testa!” è il titolo del contest creativo che il Comune di Palmanova lancia attraverso il progetto Pensieri Educativi, il percorso pedagogico rivolto a famiglie, bambini e ragazzi per colmare il vuoto di relazioni che si è creato con la quarantena e affrontare le ansie dei più piccoli durante la pandemia.

Il contest è rivolto a bambini da 6 a 10 anni e a ragazzi da 11 a 14 anni a cui chiede di sviluppare elaborati creativi attorno al tema “Nel mio tempo libero…”. I partecipanti possono utilizzare qualsiasi forma espressiva: racconti, poesie, disegni, sculture, fotografie, opere multimediali, video, audio, composizioni musicali.

Le fotografie delle opere (nel caso di disegni o opere d’arte), gli scritti e i multimedia vanno inviati all’indirizzo mail comunedipalmanova@gmail.com o alla pagina Facebook del Comune, dove verranno pubblicati con il nome e l’età dell’autore. Successivamente, quando l’emergenza nella sua fase acuta sarà terminata e si potrà tornare alla normalità, le opere saranno esposte al pubblico in una mostra che sarà al centro di una Giornata di Festa per le famiglie promossa dal Comune in collaborazione con l’Istituto comprensivo, presumibilmente dopo l’estate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“È un invito a uscire allo scoperto, a esprimere i tanti sentimenti, riflessioni, paure, speranze che hanno accompagnato il periodo di chiusura dovuta all’emergenza coronavirus. Fin dall’inizio della quarantena ci siamo chieste dove fossero i bambini, come potessero esprimere, in un contesto di socialità sottratta, tutta l’energia che normalmente li caratterizza. Il contest è un’occasione per ritrovarsi con la creatività, in uno spazio ancora virtuale di confronto e di dialogo, che presto speriamo possa trasformarsi in una giornata di festa per tutte le famiglie”, spiegano le capogruppo promotrici del progetto Pensieri Educativi, Carla Severini e Silvia Savi.

“L’Amministrazione comunale – conferma il sindaco di Palmanova, Francesco Martines – ha deciso di prorogare il progetto per alcune settimane, almeno per il tempo necessario a far ripartire servizi come il doposcuola e i centri estivi che saranno di supporto alle famiglie al momento della ripartenza di tutte le attività lavorative. I contenuti educativi del progetto online resteranno invece disponibili su Facebook e YouTube come punto di riferimento per i genitori”.

Intanto le visualizzazioni dei video di pensieri Educativi sulla pagina Facebook del Comune sono state oltre 2.000 in 3 settimane di attività, con una media di 130 persone (utenti unici) che hanno visualizzato ciascun video, ovvero oltre un centinaio di famiglie o educatori che hanno seguito costantemente i contenuti proposti. I post più seguiti sono stati i laboratori di Carolina Zanier e le pillole di pedagogia contenenti i consigli sulla relazione con bambini e ragazzi a cura delle esperte Chiara Baradel e Cecilia Gariup.

Commenti (0)
Comment