Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Dati lusinghieri per il Consorzio Universitario di Pordenone

Attualità
13 gennaio 2014

Una laurea con lavoro sicuro

di Dario Pozzetto
Il master in “Production Engineering and Management” si conferma unico in Italia: tutti i neo dottori sono subito stati assunti.
CONDIVIDI
3598
Gli studenti del primo e secondo anno del DDMSc in “Production Enginnering and Management”
Attualità
13 gennaio 2014 di Dario Pozzetto

È un periodo difficile per i laureati anche delle materie scientifiche per trovare un lavoro in tempi brevi, eppure i primi laureati, a pieni voti e in due anni di corso, del Double Degree Master in “Production Engineering and Management”, ospitato nella sede del Consorzio Universitario di Pordenone, unico nel suo genere in Italia, hanno immediatamente trovato lavoro in prestigiose aziende del Triveneto che operano anche a livello internazionale.

Lo scorso 26 settembre si è laureato Alberto Zavagno ed è stato immediatamente inserito presso  Luxottica S.p.A. di Agordo (BL), dove aveva effettuato il tirocinio e la tesi di laurea in “Industrial Logistics Cost Assessment and Warehouse Management by Means of KPI”.

Un mese dopo, il 28 ottobre, si sono laureati Nicolò Bembo e Fabio Burlon discutendo, rispettivamente, le loro tesi in “Statistical Analysis Applied to Foundry Processes and Energy Saving Measures” e “Wood Profiles Deformation Calculation Due to Shrinkage and Swelling”, dopo aver svolto il loro stage presso la SA.BI Group di Roveredo in Piano e presso l’Università di Lemgo (Germania). Il primo ha continuato la sua esperienza in SA.BI. Group e l’altro presso l’Ateneo triestino vincendo una borsa di dottorato per continuare le sue ricerche, rifiutando l’opportunità di lavoro offerta dall’Accenture di Milano e Calzedonia di Verona.

Infine, il 13 dicembre si sono laureati Marco Medves e Nicola Pasquon presentando il loro lavoro di tesi “Reengineering of the Cooting Process” e “Production Efficiency: An Approach Process Improvement within a Paints Manufacturer”  con stage effettuato, il primo presso Jesse S.pA. di Francenigo (TV),  il secondo presso la Arreghini S.p.A. di Portogruaro (VE), aziende che hanno voluto continuare l’esperienza offrendo ai due laureati un lavoro.

Non di meno gli altri studenti del DDMSc in questo momento in tirocinio; alcuni di loro si laureeranno nel periodo marzo-giugno prossimi e quasi tutti hanno avuto assicurazione che faranno parte dell’organico aziendale (Genertel S.p.A. di Trieste, Luxottica S.p.A. di Agordo (BL), Oesse S.r.l. di Porcia (PN), Safilo S.p.A. di Longarone (BL) , Costampress srl di Scorzè, ecc.), dando a questa figura professionale un alto valore legato non solo alla conoscenza della lingua inglese, ma anche ad una eccellente abilità, conoscenza e competenza teorico-pratica acquisita non solo nelle attività svolte in Italia, ma anche quelle in Germania per un semestre di formazione.

Si stanno inoltre avviando i contatti con aziende prestigiose per avviare la fase di tirocinio per gli studenti della seconda annualità. Tra queste sono stati avviati i contatti con Ali Group, Magneti Marelli, per citarne alcune, per formalizzare i tirocini per gli studenti che stanno ora concludendo il semestre in Germania e che rientreranno a febbraio prossimo. Una nuova sfida anche per il coordinatore della laurea magistrale con doppio titolo dell’Ateneo di Trieste, che intende mantenere l’etichetta con cui ha incominciato questa iniziativa formativa: “un lavoro in tempo reale”, soprattutto tenendo conto che l’EURES tedesca intende effettuare un workshop ad aprile-maggio nella sede universitaria di Pordenone a questi studenti per offrire loro delle opportunità di lavoro in Germania.

Commenti (0)
Comment