Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Dopo il crollo delle donazioni

Attualità
27 aprile 2020

Lucciolata in quarantena per sostenere la Via di Natale

di redazione (fonte Via di Natale)
Dall'1 al 3 maggio corse e camminate con lumini e candele. Con un invito: donare un euro per ogni chilometro percorso
CONDIVIDI
33769
La sede della Via di Natale ad Aviano
Attualità
27 aprile 2020 di redazione (fonte Via di Natale)

È stata denominata “Lucciolata in quarantena” l’iniziativa benefica pensata per sostenere l’attività della Onlus “Via di Natale”, in grave difficoltà dopo che l’emergenza legata al coronavirus ha fermato anche le manifestazioni che garantivano il sostegno economico dell’associazione.

La “Lucciolata in quarantena” è un invito a correre o a camminare, con qualsiasi modalità, a casa o per strada (nel rispetto delle normative previste a livello nazionale e regionale in materia di contenimento del coronavirus), e a donare 1 euro per ogni chilometro percorso.

Dall’1 al 3 maggio, portando con sé un lumino, una candela, una torcia. Non ci sono classifiche, distanze, premiazioni, solo un messaggio, che è anche lo slogan dell’iniziativa: una goccia di sudore riaccende la speranza.

Gli organizzatori della “Lucciolata in quarantena”, associazioni podistiche del mondo Fidal e Fiasp e un gran numero di runner, hanno previsto che i partecipanti pubblichino sulla propria pagina Facebook una foto della partecipazione all’iniziativa, utilizzando l’hashtag #lucciolatainquarantena e taggando cinque amici con l’invito a fare altrettanto.

La donazione andrà fatta direttamente alla “Associazione Via di Natale Onlus”, tramite bonifico bancario o bollettino postale (qui i riferimenti).       

Commenti (0)
Comment