Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Trasporto gestito dai mezzi dell’esercito

Attualità
19 marzo 2020

A Cervignano cremati i morti di Bergamo

di Livio Nonis
L’impianto crematorio cittadino tra quelli italiani messi a disposizione per far fronte alle richieste per i numeri elevati dei decessi
CONDIVIDI
33310
Il crematorio di Cervignano (ph. Gruppo Altair)
Attualità
19 marzo 2020 di Livio Nonis Image

C’è anche Cervignano del Friuli nella lista dei comuni italiani che hanno messo a disposizione il proprio forno crematorio per cremare le salme delle vittime di Coronavirus di Bergamo.

Il crescente numero quotidiano dei decessi non consente infatti all’impianto della città lombarda di far fronte alle procedure di cremazione, rendendo necessaria la destinazione dei corpi in altre città.

Nella giornata di ieri il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, ha ringraziato con una lettere tutti i primi cittadini dei comuni che hanno messo a disposizione i propri crematori: Modena, Acqui Terme, Brescia, Domodossola, Modena, Parma, Piacenza, Rimini, Serravalle Scrivia, Trecate, Varese e Cervignano del Friuli.

In un momento tragico la Vostra collaborazione e vicinanza è encomiabile. I decessi sono, purtroppo, numerosi e il nostro Cimitero è in notevole sofferenza. La maggioranza delle famiglie ha scelto la pratica di cremazione dei propri defunti; in conseguenza di tale scelta, questa Amministrazione Comunale e la società concessionaria dell’impianto di cremazione, S.C.B. s.r.l., si trovano nella impossibilità oggettiva di gestire in modo ordinario la drammatica situazione venutasi a creare, pur lavorando ininterrottamente", scrive Gori nella lettera, come riportato anche dall'Eco di Bergamo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Ho avvertito immediatamente il senso del dramma – le parole del sindaco di Cervignano, Gianluigi Savino, intervistato in tv – ma poi ha prevalso naturalmente un sentimento di solidarietà che ho espresso a nome della mia comunità che è ospitale aperta e quindi sicuramente oggi ci sentiamo ancora più vicini alla popolazione che soffre in modo tremendo e penso soltanto al momento in cui passato tutto questo potrò incontrare il sindaco di Bergamo e stringergli la mano e magari abbracciarlo”.

A Cervignano nei giorni scorsi sono già arrivate 10 bare con i mezzi delle agenzie di pompe funebri: le stesse agenzie che hanno già prenotato altre 10 cremazioni, ma è atteso per le prossime ore l'arrivo di camion dell'esercito che trasporteranno altre 20 salme nell'ambito della disponibilità offerta dal Comune.

 

Commenti (0)
Comment