Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Una media di sei ore al giorno sul web

Società
17 marzo 2020

Italiani online, con quale sicurezza?

di Susanna Matteini
L'Italia è al decimo posto su 25 Paesi soggetti a rischi online. Dal sexting al cyberbullismo, ecco a cosa bisogna fare attenzione
CONDIVIDI
33278
Società
17 marzo 2020 di Susanna Matteini

Nel secolo in cui viviamo internet è diventato uno strumento di fondamentale importanza. Non solo ha rivoluzionato il mondo del lavoro, ma anche il mondo dell'intrattenimento e dell'informazione, dando la possibilità di svagarsi e di reperire notizie in modo semplice e veloce.
Oggi sempre più italiani trascorrono molte ore navigando sul web, tra lavoro e vita quotidiana. Vediamo dunque gli ultimi dati aggiornati sull'argomento.

Quanto tempo si passa su internet? Le statistiche degli italiani sul web

Gli italiani che usano quotidianamente internet sono quasi l'80% della popolazione e, mediamente, passano sei ore navigando sul web. La maggior parte di loro sono in una fascia di età che non supera i 29 anni, di meno sono coloro che ci accedono fra i 30 e i 44 anni, e poco più del 30% della statistica è composta da cittadini al di sopra dei 65 anni.

I più passano questo tempo navigando su YouTube, guardando video e ascoltando musica. Un'altra grossa parte naviga sui social, fra quelli più usati Facebook e Instagram. Quasi l'80% della popolazione usa internet anche per la comunicazione veloce, utilizzando l’app di messaggistica WhatsApp, mentre una percentuale inferiore usa anche Messenger e Telegram.

Quattro italiani su cinque sono inoltre appassionati di gaming, e passano questo tempo sugli smartphone o sul computer giocando, oppure seguendo un video del loro gamer preferito.

Ci sono però anche coloro che utilizzano il web per ricerca e informazione, fondamentali basi per molti lavori. Anche le frontiere degli acquisti sono cambiate, visto che sempre più italiani fanno acquisti online e ricevono i prodotti a casa propria.

Secondo i dati appena pubblicati, sempre più italiani utilizzano il web e sono sempre connessi. Per questo è molto utile sottoscrivere una delle offerte internet casa oggi disponibili, come quella di Linkem ad esempio, così da poter navigare senza limiti a una velocità tale da non avere problemi di buffering con le varie piattaforme di streaming audio e video.

I rischi del web: a cosa siamo esposti navigando su internet?

Diversi sono i rischi che si possono riscontrare navigando sul web e, secondo lo studio del Microsoft Digital Civility Index, l'Italia è al decimo posto su 25 paesi soggetti a rischi online.

I maggiori sono tre, ovvero il sexting (invio di frasi o immagini sessualmente esplicite) a cui sono soggetti il 23% degli utenti, i contatti indesiderati con altri utenti, con ben il 41% delle vittime e il continuo propagarsi di notizie non veritiere, con una percentuale del 29%. Altri pericoli a cui si è soggetti è il cyberbullismo che colpisce coloro che non rispettano gli standard fisici (28%), chi ha un'opinione politica diversa (21%) e infine chi ha un orientamento sessuale differente (21%).

Scontrarsi con "haters" sul web è inevitabile, per questo tutt'oggi almeno la metà della popolazione si augura che in futuro verranno inserite delle nuove modalità di sicurezza che vadano a individuare e a punire i comportamenti scorretti degli utenti.

Commenti (0)
Comment