Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nell'ambito del Nerd Show

Società
16 febbraio 2020

Cosplay Senza Età protagonisti a Bologna

di Livio Nonis
La realtà bisiaca presente all'evento nazionale con grandi nomi del mondo dello spettacolo
CONDIVIDI
32924
Società
16 febbraio 2020 di Livio Nonis Image

Anche quest’anno Cosplay Senza Età di Monfalcone è stato presente al Nerd Show di Bologna con l’inviata Alessia Zilli. Il Nerd Show di Bologna è situato nella zona dedicata alla fiera ed è giunto alla sua terza edizione. Quest’anno quattro sono stati i padiglioni utilizzati, ovvero, il 25 e il 26 come lo scorso anno più i padiglioni 28 e 29 in concomitanza con l’ingresso nord.

Il padiglione 25 al suo interno presentava un’area dedicata ai giochi da tavolo, una dedicata alla fantascienza, un’altra dedicata all’esposizione delle creazioni svolte con i mattoncini lego e in fondo un’area dedicata esclusivamente all’area cosplay. Il padiglione 26 dedicato completamente agli stand di vario genere e all’artist alley. Il padiglione 29 dedicato all’area games e retrogames e, infine, il padiglione 28 dedicato al palco principale.

Innumerevoli sono stati gli artisti presenti a quest’edizione, tra cui Cristina D’Avena con i Gem Boy, Giorgio Vanni, Giovanni Muciaccia, ma anche Renato Pozzetto intervistato da Yotobi, ospiti internazionali come Fe Galvao (cosplayer), Gesha Petrovich (cosplayer), Michael Carter, Ross Mulan e moltissimi altri. Durante queste due giornate sui vari palchi situati nei vari padiglioni ci sono state innumerevoli esibizioni e dimostrazioni, tra cui anche la gara cosplay della domenica che ha visto partecipare cosplayer da molte zone dell’Italia.

Il sabato nel palco principale c’è stato un susseguirsi di grandi artisti di fama nazionale. Prima è salito sul palco Cartoni Morti dove è stato intervistato sull’animazione sulla piattaforma di YouTube, successivamente è avvenuto il laboratorio d’arte di Giovanni Muciaccia, riempendo l’intero padiglione, dove c’è stata la creazione di un “attacco d’arte”. Quindi è seguito il concerto acustico di Giorgio Vanni dove ha proposto molte sigle dei cartoni animati in chiave acustica.

La domenica, invece, sul palco sono avvenuti diversi spettacoli tra cui il “Voice of Nerds”, ovvero un talk show tra i doppiatori, il laboratorio d’arte di Giovanni Muciaccia e l’intervista a Renato Pozzeto a cura dello YouTuber Yotobi e il concerto di Cristina D’Avena.

Commenti (0)
Comment